Economia, immigrazione e guerra sono le principali preoccupazioni degli elettori alle elezioni dell'Unione Europea – sondaggio

BRUXELLES (Reuters) – I dati provenienti dai maggiori Stati membri dell’Unione europea indicano lunedì che l’economia, l’immigrazione e i conflitti internazionali sono in cima alle preoccupazioni degli elettori per le elezioni dell’Unione europea.

I risultati provvisori delle elezioni del Parlamento europeo di domenica sera hanno mostrato vantaggi per i partiti nazionalisti ed euroscettici, che hanno condotto campagne elettorali che includevano la repressione dell'immigrazione, i problemi economici dei cittadini e l'abolizione delle politiche verdi.

Il miglioramento dell’economia e la riduzione dell’inflazione si sono classificati al primo posto tra i cittadini a cui è stato chiesto quale sia la cosa più importante che influenza il loro voto, in un sondaggio condotto dalla piattaforma di sondaggio Focal Data, e condiviso da Reuters.

Conflitti e guerre internazionali sono al secondo posto per importanza, seguiti da migrazione e richiedenti asilo, in un sondaggio condotto su 6.000 cittadini dei cinque paesi più popolosi dell’UE – Germania, Francia, Italia, Spagna e Polonia – oltre alla Svezia.

L'indagine è stata condotta il 6 giugno, giorno in cui sono iniziate le votazioni per le elezioni del Parlamento europeo.

I partecipanti hanno classificato il cambiamento climatico al quinto posto nell’elenco delle questioni che influenzano il loro voto, dietro alla “riduzione della disuguaglianza”, che si è classificata al quarto posto.

I partiti verdi in Europa sono stati tra i maggiori perdenti alle elezioni dell’Unione Europea, poiché i risultati preliminari indicano che perderanno 18 seggi, ritrovandosi con 53 deputati europei.

Tuttavia, il cambiamento climatico è al terzo posto in Svezia e Spagna, l’ultima delle quali ha sofferto anni di siccità che sono diventate più gravi a causa del cambiamento climatico.

READ  Un costruttore navale italiano ha annunciato un cantiere navale da 150 milioni di dollari nello Yucatan

In Francia, Italia e Polonia, gli elettori hanno affermato che le preoccupazioni economiche sono state la cosa principale che ha influenzato il loro voto, con l’immigrazione al secondo posto in Francia, e la guerra al secondo posto in Italia e Spagna.

I partecipanti tedeschi hanno classificato l’immigrazione e i richiedenti asilo come le loro principali preoccupazioni, seguiti da guerre e preoccupazioni economiche.

(Segnalazione di Kate Abnett)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *