Donald Trump torna su Facebook dopo due anni di ban – con l’annuncio del primo comizio della campagna 2024 | Notizie dagli Stati Uniti

L’ex presidente degli Stati Uniti è stato bandito da Facebook e Instagram nel gennaio 2021 sulla scia delle rivolte del Campidoglio.

di James Robinson, corrispondente di Sky News @twitta


Venerdì 17 marzo 2023, 23:02, Regno Unito

Donald Trump è tornato su Facebook dopo essere stato bandito in seguito alle micidiali rivolte del Campidoglio più di due anni fa.

L’ex presidente degli Stati Uniti ha scritto “Sono tornato!” In un post sulla sua pagina ufficiale venerdì.

Il post includeva anche un vecchio video di il Partito Repubblicano Un politico a una manifestazione che dice: “Scusa se ti ho fatto aspettare, faccenda complicata”.

Ha pubblicato la stessa clip su YouTube, che ha annunciato venerdì che anche lui avrebbe dato il bentornato.

Arriva quando è stato annunciato che Trump terrà la prima manifestazione della sua campagna per candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti nel 2024.

L’evento si terrà il 25 marzo a Waco, Texas – uno stato con un grande seguito – mentre si prepara a lottare per la nomination repubblicana.



immagine:
Post su Facebook di Donald Trump

Gli account Facebook e Instagram del signor Trump È stato restaurato a febbraio di metala società dietro i due siti di social networking.

Tuttavia, deve ancora pubblicare, continuando invece a utilizzare il suo sito di social media più piccolo, Truth Social, che ha creato in risposta al suo divieto.

I suoi account Facebook e Instagram sono stati sospesi il 7 gennaio 2021 dopo la rivolta del Campidoglio, in cui è scoppiata un’insurrezione a Washington, DC durante la quale centinaia di suoi sostenitori hanno preso d’assalto la legislatura statunitense.

READ  Il ministro ha suggerito che la Nato intervenga se Putin supera la "linea rossa" sulle armi chimiche

Per saperne di più:
Le pagine Facebook e Instagram di Donald Trump sono state ripristinate
Mike Pence non si impegnerà a sostenere Trump nel 2024

Il suo ultimo post sul suo sito Facebook La pagina è stata istituita il 6 gennaio 2021, quando ha scritto: “Chiedo a tutti al Campidoglio degli Stati Uniti di rimanere pacifici”.

Meta ha mantenuto la sospensione per due anni, ma a gennaio ha annunciato di aver revocato il divieto.

“Il pubblico dovrebbe essere in grado di ascoltare ciò che i politici hanno da dire – il buono, il brutto e il cattivo – in modo che possano fare scelte informate alle urne”, ha scritto all’epoca Nick Clegg, vicepresidente degli affari globali di Meta. .

La società tecnologica ha dichiarato in un post sul blog che lo sarà Aggiunti “nuovi firewall” per garantire che non vi siano “recidivi” che violano le sue regole.

Trump sarà nuovamente bandito “se necessario”

Il signor Trump è stato anche bandito da Twitter sulla scia della rivolta del Campidoglio, ma è andata così L’account è stato ripristinato nel novembre dello scorso anno dopo che Elon Musk ha rilevato il sito per $ 44 miliardi (£ 38 miliardi)..

Sig. muschio Ha definito il divieto dell’account di Trump “sbagliato” e “moralmente sbagliato”.

Il fondatore di Tesla ha lanciato un sondaggio sul sito, accompagnato dalle parole “Vox Populi, Vox Dei” – una frase latina per “la voce del popolo è la voce di Dio” – che chiedeva agli utenti di votare se Trump dovesse esserlo . Gli è permesso di tornare.

Questa è una versione in edizione limitata della storia, quindi purtroppo questo contenuto non è disponibile.

Sblocca la versione completa

READ  Sospetto avvelenamento da funghi: donna australiana accusata di tre omicidi

Dopo più di 15 milioni di voti il ​​risultato è stato che avrebbe dovuto ricalcolare.

Tuttavia, il signor Trump, che ha più di 80 milioni di follower, non ha ancora utilizzato l’account e in precedenza ha dichiarato: “Non vedo alcun motivo (per tornare indietro)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *