Barcellona, ​​Dortmund, Atletico e Lazio raggiungono gli ottavi di finale di Champions League

Barcellona, ​​Borussia Dortmund, Atletico Madrid e Lazio si sono qualificate agli ottavi di finale di Champions League il 28 novembre.

Il Manchester City ha recuperato dal 2-0 battendo l’RB Leipzig con entrambe le squadre già qualificate, mentre Paris Saint-Germain e Newcastle hanno pareggiato 1-1 ed entrambe hanno bisogno di un risultato al sesto turno per qualificarsi.

L’Atletico Madrid si è assicurato il posto con un meraviglioso tiro diretto del difensore Mario Hermoso e due autogol ottenendo un’entusiasmante vittoria per 3-1 sui campioni olandesi del Feyenoord.

“Sono molto contento per i giocatori. Oggi sapevamo quanto fosse difficile il nostro avversario”, ha detto l’allenatore dell’Atletico Diego Simeone. Movistar.

L’Atletico alza così il punteggio a 11 punti nel quinto girone, 10 punti di vantaggio sulla Lazio, che soffre un’attesa tesa dopo aver giocato in anticipo e ha bisogno di sconfiggere il Feyenoord per confermarsi.

Il veterano attaccante italiano Ciro Immobile ha guidato la squadra italiana agli ottavi vincendo 2-0 contro l’eliminato Celtic a Roma, lasciando il Feyenoord per unirsi all’Europa League.

Nel Gruppo Otto, il Barcellona ha battuto in rimonta il Porto 2-1, e la coppia portoghese Joao Cancelo e Joao Felix ha segnato due gol ribaltando la partita dopo che l’esterno brasiliano Pepe ha aperto la porta del Porto.

“Era una finale e abbiamo vinto… Abbiamo portato il club agli ottavi, che è dove merita di essere”, ha detto Cancelo a Movistar.

Il campione spagnolo ora ha 12 punti, mentre il Porto ne ha nove, insieme allo Shakhtar Donetsk, che ha battuto 1-0 l’Anversa ad Amburgo.

Il Newcastle paga il rigore

Il Borussia Dortmund si è assicurato un posto agli ottavi vincendo 3-1 sul Milan italiano, che rischia l’eliminazione anticipata.

READ  Calcio: Bioli dice che il Milan vuole essere la sorpresa dell'Europeo

Un calcio di rigore iniziale di Marco Reus e i gol nel secondo tempo dei giovani inglesi Jamie Pineau-Gittens e Karim Adeyemi hanno assicurato la qualificazione al turno successivo con una partita d’anticipo per il Dortmund.

C’è stato un dramma finale al Parco dei Principi quando Kylian Mbappe ha segnato dal dischetto al 98esimo minuto regalando al Paris Saint-Germain un pareggio per 1-1 contro il Newcastle United.

Sembrava che il Newcastle – che vinse 4-1 quando le due squadre si incontrarono al St James’ Park il mese scorso – avrebbe lasciato il Parigi con tutti e tre i punti nell’incontro del Gruppo F grazie al gol di apertura al 24′ di Alexander Isak.

Il Paris Saint-Germain ha esaurito le idee quando ha avuto la possibilità di salvare il pareggio nei tempi di recupero quando il VAR ha deciso che il fallo di mano di Tino Livramento all’interno dell’area valeva un calcio di rigore.

Mbappe non ha commesso alcun errore dal calcio di rigore, quindi il Paris Saint-Germain ha mantenuto il secondo posto nel girone dietro al Borussia Dortmund.

“Mi sento molto piatto, ma sono molto orgoglioso dei giocatori e del loro livello di impegno”, ha detto l’allenatore del Newcastle Eddie Howe. TNT Sport.

Questo è un articolo in primo piano disponibile esclusivamente per i nostri abbonati. Per leggere più di 250 articoli in primo piano ogni mese

Hai esaurito il limite degli articoli gratuiti. Sostieni il giornalismo di qualità.

Hai esaurito il limite degli articoli gratuiti. Sostieni il giornalismo di qualità.

Questo è il tuo ultimo articolo gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *