Anche i sostenitori del Remain non possono negare questo vantaggio della Brexit

I suoi sostenitori lo hanno salutato come il momento in cui l’UE si è trasformata in una vera unione fiscale, emettendo le proprie obbligazioni e spendendo denaro che avrebbe livellato le disparità di crescita tra le regioni.

È stato un “punto di svolta”, secondo il commissario economico Paolo Gentiloni, mentre l’iperattiva presidente dell’UE Ursula von der Leyen lo ha descritto come “il momento dell’Europa”.

Beh forse. Laddove erano richiesti fondi, l’UE è stata in grado di emettere obbligazioni e raccogliere liquidità sui mercati. Tuttavia, investirli bene si è rivelato più difficile.

All’inizio di questo mese, la polizia italiana ha arrestato più di 20 sospetti da tutto il blocco, su richiesta dei procuratori dell’UE, per una sospetta frode di oltre 600 milioni di euro. Durante i raid, la polizia ha confiscato orologi Rolex, gioielli d'oro, Lamborghini e Porsche, dandoci un'idea di dove sia finita almeno una parte del denaro.

Non finisce qui. La settimana scorsa, Politico ha riferito che le autorità stavano indagando su come 2,5 miliardi di euro di fondi per la ripresa dal coronavirus assegnati alla Grecia fossero stati dati a un piccolo gruppo di società di telecomunicazioni nel paese, con un'irruzione negli uffici della Commissione ellenica per la concorrenza e un'indagine avviata dalla Procura generale Ufficio Europeo.

È troppo presto per prevedere il possibile esito di queste indagini. Ma non dovrebbero esserci dubbi che questa sia solo la punta dell’iceberg. Si consideri come il progetto più grande del Fondo, il ponte che collegherà la Sicilia al continente, non è ancora stato avviato. Nonostante le parole esplicite dei burocrati dell’UE, il rischio di frode e corruzione era certamente sempre presente nella distribuzione di somme così ingenti.

READ  Il controllo russo su Kherson si indebolisce quando cede la riva occidentale del Dnipro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *