Un’azienda italiana annuncia l’imminente apertura di un centro commerciale all’Avana

azienda italiana Italsaf Annunciata l’imminente apertura di un centro commerciale co-amministrativo all’Avana, riferisce l’agenzia di stampa Ansa.

“Entro settembre apriremo il primo centro commerciale cubano in cogestione all’Avana, lasciando sempre la vendita e il personale allo Stato cubano, ma ci occuperemo della direzione e della selezione dei prodotti”, ha dichiarato Berto Savina, titolare di Italsaf , citato Agenzia di stampa italiana.

L’agenzia di stampa ha precisato che all’iniziativa ha collaborato l’imprenditore Mauro Fosano, titolare del Gruppo Mori, una delle più importanti catene di distribuzione specializzate in Italia.

Le informazioni, tuttavia, non sono state confermate dalle autorità dell’isola. Il rapporto, inoltre, non specificava quale entità cubana avrebbe condiviso la gestione del centro commerciale con la società italiana.

Secondo l’agenzia ANSA.Italsaf Da più di trent’anni trasporta all’Avana prodotti e materiali essenziali e durante la pandemia ha anche donato dispositivi di sicurezza e siringhe allo Stato cubano, per aiutare il Paese durante la sua campagna di vaccinazione contro il coronavirus.

Il rapporto afferma che la collaborazione di Savina con Al Jazeera è iniziata quando ha aperto “diversi negozi TODOX, dove tutto all’interno costava solo un dollaro”.

Cuba allora le concesse una licenza commerciale che dava ” Marcy L’azienda ha la possibilità di incrementare le proprie vendite, trasformandosi ad oggi nel primo importatore di prodotti per la pulizia per Cuba con più di 150 punti vendita, suddivisi tra Prodotti per l’igienee negozi di souvenir e abbigliamento, con una spedizione media tra i 70 e gli 80 container al mese, per un giro d’affari complessivo di 150 milioni di euro in dieci anni.

READ  Adatto per primavera, estate o autunno

ITSAF ha anche fatto varie donazioni a Cuba. Uno di questi è “il più grande parco giochi per bambini del Sud America dedicato ai dinosauri, con una riproduzione in scala 1:1 di animali alti fino a 15 metri, su una superficie totale di 500 metri quadrati”, secondo l’ANSA.

Cuba consente investimenti stranieri nel commercio all’ingrosso e al dettaglio

Nel 2022, il governo cubano ha annunciato che consentirà investimenti esteri nel commercio all’ingrosso, nonché nel commercio al dettaglio attraverso joint venture. La decisione fa parte di un pacchetto di misure volte a rivitalizzare la martoriata economia cubana, colpita da una grave crisi.

All’inizio di dicembre, la serie cubana Tiendas Panamericanas rifiutare Un notiziario che circola sui social network, affermando che aziende internazionali come El Corte Inglés, Walmart, Carrefour, Ikea e Galerías Lafayette apriranno i loro primi negozi all’Avana.

Pochi giorni dopo viene approvata la joint venture Gran Ferretero SA È stato segnalatoÈ il primo con capitale straniero dopo la modifica della politica degli investimenti esteri in quel settore.

Saeed mira a creare un grande negozio di ferramenta che vende una varietà di articoli, compresi i materiali da costruzione, e doveva iniziare le operazioni nel primo trimestre del 2023, secondo NonnaAnche se la sua apertura non è stata ancora confermata.

L’equipaggio di Cuba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *