Una malattia misteriosa e potenzialmente fatale ha colpito i cani in diversi stati, tra cui Illinois – NBC Chicago

Una misteriosa malattia respiratoria ha contagiato cani in diversi stati degli Stati Uniti e causato la morte di altri, mentre i veterinari incoraggiano i proprietari di cani a essere cauti e a limitare il contatto con altri cani.

secondo OggiLa malattia simile alla polmonite inizia come tosse e peggiora gradualmente e la malattia è resistente agli antibiotici.

Oltre a tosse, starnuti e secrezioni dagli occhi e dal naso, secondo il rapporto sono stati osservati anche difficoltà respiratorie e affaticamento. Dipartimento dell’Agricoltura dell’Oregon. I cani che mostrano sintomi possono anche risultare negativi per cause comuni di malattie respiratorie.

I funzionari hanno affermato che i cani hanno maggiori probabilità di contrarre la malattia attraverso il contatto con altri cani, con luoghi come parchi per cani, canili e canili che rappresentano un rischio maggiore.

Si consiglia ai proprietari di cani che notano uno dei sintomi sopra elencati di portare immediatamente il proprio cane dal veterinario.

TODAY riporta che è stato confermato che i veterinari nei seguenti casi hanno osservato casi corrispondenti alla descrizione di Zoo Streptococcus:

  • Oregon
  • Colorado
  • New Hampshire
  • California
  • Indiana
  • Illinois
  • Washington
  • Idaho
  • Georgia
  • Florida

Mentre i veterinari incoraggiano i proprietari di cani a tenere i loro amici a quattro zampe lontano dai luoghi in cui è probabile che si trovino altri cani, si sottolinea che i cani che necessitano di cure veterinarie vengono esaminati non appena compaiono i sintomi.

I veterinari consigliano inoltre ai proprietari di assicurarsi che i loro cani abbiano le vaccinazioni necessarie.

Anche se si consiglia ai proprietari di cani di essere cauti, gli esperti chiariscono anche che i proprietari di cani dovrebbero essere cauti piuttosto che ansiosi e offrono i seguenti suggerimenti per aiutare a proteggere i cani dalle malattie respiratorie:

  • Ridurre il contatto con un gran numero di cani sconosciuti. Proprio come con altri agenti patogeni respiratori, maggiori sono i contatti che il tuo cane ha, maggiore è il rischio di incontrare un cane infetto.
  • Ridurre al minimo il contatto con cani malati. Potrebbe essere difficile dirlo, ma se il tuo cane sembra malato (tosse, naso che cola, occhi che cola), tienilo lontano da lui.
  • Tieni i cani malati a casa e cerca cure veterinarie.
  • Evita le ciotole dell’acqua condivise da molti cani.
  • Chiedi consiglio al tuo veterinario su quali vaccinazioni dovrebbe ricevere il tuo cane. I vaccini comuni includono l’influenza canina, la Bordetella e la parainfluenza.
  • Se è malato, valuta la possibilità di eseguire un test PCR sul tuo cane per determinare l’agente causale (virale/batterico), se possibile.
READ  Tracker 100 mostra i grandi squali bianchi lungo la costa orientale

Funzionari del Dipartimento dell’Agricoltura dell’Oregon hanno affermato che i casi osservati rientrano in una delle tre categorie:

  • Tracheobronchite cronica da lieve a moderata di durata prolungata (6-8 settimane o più) con risposta scarsa o nulla agli antibiotici.
  • Polmonite cronica che non risponde o non risponde agli antibiotici.
  • Polmonite acuta che diventa grave rapidamente e spesso ha un esito sfavorevole in meno di 24-36 ore.

Si consiglia ai proprietari di cani di contattare il proprio veterinario prima di esporre i propri cani a un ambiente con molti altri cani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *