Un tocco moderno su un classico: ti presentiamo Zonin® Coastal Lemon Spritz


Un tocco moderno su un classico: ti presentiamo Zonin® Coastal Lemon Spritz

La più grande azienda italiana di Prosecco a conduzione familiare trasporta i consumatori sulle rive della Costiera Amalfitana con la sua birra fresca, dolce, frizzante e pronta da servire.

Moderno e classico, Zonin® Coastal Lemon Spritz è la nostra interpretazione dello Spritz al limoncello, che sta facendo scalpore in tutto il mondo. Siamo orgogliosi di portare negli Stati Uniti questa nuova bevanda dalle note agrumate audaci, vivaci e autentiche che strizzano l’occhio alle famose regioni italiane dei limoni. Che tu stia sorseggiando in piscina, andando in vacanza o visitando gli amici per una serata divertente, i nostri nuovi drink si abbinano a tutte le cene informali e alle occasioni di cocktail.” – Andrea Alfieriamministratore delegato statunitense del gruppo ZONIN1821.

Miami (30 marzo 2023) Conosciuta per i suoi autentici vini italiani di qualità, Zonin sta lanciando una nuova gamma di Spritz con Coastal Lemon Spritz per unirsi alla nuova gamma Zonin Prosecco.

La famiglia Zonin, con 200 anni di eccellenza enologica in Italia, annuncia con orgoglio il nuovo Zonin® Coastal Lemon Spritz: un tocco moderno e rinfrescante ispirato allo stile di vita italiano e all’iconico limoncello italiano. Il nostro pluripremiato spumante è miscelato con limoni completamente naturali, conferendogli un tocco audace, rinfrescante e vibrante: Zonin® Coastal Lemon Spritz prepara il consumatore a portare le proprie papille gustative in un viaggio nelle acque della Costiera Amalfitana, famosi per la loro unicità e bellezza.

Il prodotto sarà disponibile per i consumatori a partire dal 1 aprile e sarà venduto in ristoranti, bar e rivenditori negli Stati Uniti Disponibile in bottiglie da 200 ml e 750 ml, Zonin® Coastal Lemon Spritz offre un assaggio dell’Italia e aiuta gli appassionati a salutare!

READ  Il Ruanda cerca collaborazione con la società italiana di energia verde | nuovi tempi

Scopri lo spumante ZONIN su Instagram: @zoninusa

Fondato nel 1821 a Gambilara, in Veneto, ZONIN 1821 è un gruppo che produce prodotti italiani di alta qualità, famoso per aver contribuito all’esportazione internazionale della viticoltura italiana e dei suoi pregiati prodotti.

La famiglia Zonin è al centro di questa avventura imprenditoriale tutta italiana. Da sette generazioni coltiva, tramanda e fa rivivere il patrimonio unico, puntando sempre al futuro: coltivare il territorio, promuovere le tradizioni enologiche locali, rispettare la biodiversità, sperimentazione tecnica, innovazione nei processi produttivi e sviluppo sostenibile sono gli elementi che esprimono la vocazione dell’azienda DNA.

Cultura del lavoro, innovazione tecnologica e responsabilità. Il gruppo promuove tutti gli aspetti dello sviluppo sostenibile: ambientale, economico e sociale. Tra le tante attività svolte per preservare il suolo e l’ecosistema, l’azienda si impegna a limitare l’uso di attrezzature tecniche nel settore enologico, a razionalizzare le risorse idriche per l’irrigazione dei vigneti, a favorire l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e pulite, a tutelare la flora locale e della fauna, ed effettuando, ove necessario, rimboschimenti.

Il gruppo è presente in più di 140 paesi nel mondo grazie al supporto di più di 500 dipendenti che lavorano in Italia e in quattro filiali (Stati Uniti, Regno Unito, Cina e Svezia), il gruppo lavora per promuovere questi valori attraverso la sinergia di marchi complementari che possiede creati o acquisiti nel corso della sua storia. Con una produzione distribuita su una superficie di oltre 4.000 ettari, il Gruppo produce e distribuisce non solo vini e spumanti a marchio ZONIN, ma anche prestigiosi vini delle tenute italiane di famiglia: Ca’ Bolani in Friuli, Castello del Poggio in Piemonte, Oltrinero in Lombardia, Castello di Albula e Rocca di Montmasi in Toscana, Masseria Altimura in Puglia e Principe di Butera in Sicilia. A queste eccellenze del Made in Italy si uniscono vini prodotti in due regioni estere: Barboursville Vineyards in Virginia, USA, e Dos Almas in Cile.

READ  L'autorità italiana multa TikTok da 11 milioni di dollari per lo screening dei contenuti - Tecnologia

In diverse tenute, l’attività di produzione vinicola è completata dall’ospitalità. L’importanza data a questa attività ha un grande significato simbolico, poiché esprime il ruolo di ZONIN 1821 nel promuovere l’educazione nel settore, nel rispetto delle diversità tipiche di ogni territorio e nella promozione della conoscenza locale. È proprio sulla base di questa visione che nelle sedi storiche di Gambilara è aperto a tutti i visitatori un percorso museale dedicato alla cultura della viticoltura. Attraverso testimonianze fisiche e immateriali accompagna gli ospiti alla scoperta di questo meraviglioso mondo: la collezione di oltre 14.000 francobolli storici, una collezione di eleganti calici da vino e un cavatappi particolarmente suggestivo.

Oltre alla produzione e alla distribuzione, il gruppo ha sviluppato prestigiose partnership. Ad esempio, in concomitanza con la celebrazione del bicentenario del gruppo, l’icona della musica Kylie Minogue e il suo partner di London Benchmark Drinks hanno scelto ZONIN1821 per produrre il Prosecco Rosé di Kylie Minogue, che in appena un anno è diventato il miglior Prosecco Rosé del Regno Unito, ed è stato successivamente lanciato nel Stati uniti grazie al successo.

I vini del gruppo continuano a ricevere acclamati riconoscimenti e ambiti riconoscimenti che ne confermano credibilità ed eccellenza, vincendo premi in concorsi internazionali come

Quelli per Wine Spectator, James Suckling, Decanter World Wine Awards, Concours Mondial de Bruxelles, Berliner Wine Trophy, International Wine and Spirit Competition, Asian Wine Cup, Los Angeles International Wine Competition e Melbourne International Wine Competition.

Con un fatturato di quasi 200 milioni di euro e obiettivi di forte espansione a livello globale, il gruppo è oggi guidato da un management team internazionale guidato da Pietro Mattioni, in qualità di CEO, insieme ai fratelli Domenico, Francesco e Michele Zunin, che occupano rispettivamente i ruoli di Presidente e Vicepresidente.

READ  IMO: la rielezione dell'India al Consiglio dell'IMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *