Tragi Alli è stato visto come il miglior candidato per il prestito statale italiano

Tutti i segnali indicano la nomina del primo ministro italiano Mario Draco come prossimo capo del prestatore sostenuto dallo stato. Il Deposito Prestige Spa di Gaza pone l’amicizia di lunga data come una delle posizioni più alte del paese.

Questa è l’opinione di molti che sono ben consapevoli della situazione che hanno chiesto di non essere nominati per discutere la questione. Ma la scelta finale spetta a Drake, dice un funzionario esperto della vicenda, aggiungendo che il Primo Ministro non ha ancora deciso con certezza.

Un annuncio è previsto oggi o addirittura giovedì mattina. I rappresentanti dell’ufficio di Tracy hanno rifiutato di commentare, secondo un portavoce di Scannabigo.

Questa nomina potrebbe segnare un significativo cambiamento di politica per l’istituto di credito, che ha svolto un ruolo esagerato nel plasmare il panorama aziendale italiano. Con un patrimonio di 12 512 miliardi (25 625 miliardi), il deposito di Gaza controllato dal tesoro è più grande della maggior parte delle banche in Italia e detiene grandi partecipazioni in molte delle più grandi società del paese. L’istituto di credito è destinato a svolgere un ruolo chiave nel piano dell’UE per aggiungere miliardi di euro all’economia italiana.

Chiudi il giglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.