Roman Abramovich ha svolto un “ruolo chiave” nel rilascio di Aydin Aslin e dei prigionieri di guerra in Russia

Roman Abramovich, l’ex proprietario del Chelsea Football Club, ha svolto un “ruolo chiave” nell’assicurare il rilascio di cinque prigionieri di guerra britannici in Ucraina.

Il 55enne russo ha accolto John Harding, Sean Penner, Aiden Aslin, Dylan Healy e Andrew Hill su un aereo che li ha portati dalla Russia all’Arabia Saudita.

Ha dato a ciascuno degli uomini un iPhone in modo che potessero chiamare le loro famiglie e persino chiacchierare di calcio con gli uomini mentre mangiavano bistecche sul volo per Riyadh.

Harding, un veterano dell’esercito britannico, ha detto di non aver riconosciuto il miliardario russo a bordo fino a quando Boehner, un fan del West Ham, non glielo ha fatto notare.

Il signor Harding ha detto a The Sun: “Sean ha detto: ‘Sembri davvero Roman Abramovich’ e ha risposto: ‘Questo è perché lo sono, signore.’ Non riusciva a crederci.

“Ho scherzato sul fatto che Sean è un fan del West Ham e abbiamo riso tutti”.

“Non possiamo ringraziarlo abbastanza”

Il 59enne, padre di due figli, che è stato catturato a maggio, ha detto di essersi seduto sull’aereo accanto all’aiutante del signor Abramovich che ha spiegato come ha contribuito a garantire il loro rilascio.

“Ha detto che Roman ha svolto un ruolo chiave nel riportarci indietro”, ha detto Harding. “È così insolito pensare che fosse coinvolto – e non sarei nemmeno in grado di dirti chi fosse guardandolo.

“È molto rispettato dagli ucraini e anche noi ora siamo ampiamente conosciuti: ha fatto tanto per noi e non potremmo ringraziarlo abbastanza.

“Era un grande uomo, un uomo davvero bellissimo. È una leggenda – lo amiamo assolutamente e sono così grato per i suoi sforzi”.

READ  Esplosione di cloro giallo tossico nel porto della Giordania uccide almeno 13 persone e ne ferisce 250 | notizie dal mondo

Il Sig. Abramovich ha svolto il ruolo di mediatore durante la guerra, aiutando ad organizzare i colloqui di pace ad Istanbul in aprile.

A giugno, un funzionario ucraino ha affermato di aver aiutato a negoziare i corridoi umanitari fuori Mariupol e altre città assediate dall’esercito di Mosca.

Harding “uno dei migliori attori britannici”

Il leader ucraino ha salutato Harding come “uno dei migliori rappresentanti della sua nazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.