Malattie respiratorie nei cani che colpiscono le aziende

DENVER – Una misteriosa malattia respiratoria che ha colpito i cani nell’area metropolitana e in dozzine di altri stati ha avuto un impatto finanziario sui servizi di imbarco, pensione e asilo nido.

“Il fine settimana del Ringraziamento è stato davvero lento quest’anno. In passato ho avuto tra i 55 e gli 85 cani per il Ringraziamento. “Quest’anno ho compiuto 18 anni”, ha affermato Sherri Sparks, proprietaria di Big Dogs Daycare and Training.

Sparks è in attività da otto anni. DottHa detto che i proprietari di animali domestici in genere non viaggiano con i loro animali durante le vacanze, il che significa più lavoro per lei. Ma ora, con il rapido calo dei ricavi, i costi aggiuntivi devono essere pagati di tasca propria anziché dai costi dell’azienda.

“È spaventoso dal punto di vista finanziario perché non c’è aiuto per persone come noi in crisi, perché è una crisi quando la tua attività passa da una media di 40 cani al giorno a zero, tre o cinque”, ha detto Sparks.Faccio un sacco di cose di tasca mia qui, come comprare caramelle, ossa e palline. “Voglio dire, sto davvero viziando questi cani, e sono arrivato al punto in cui devo tagliare quel genere di cose solo per ottenere il necessario, in più ho dovuto tagliare il mio staff.”

Sparks ha detto che alcuni dei suoi clienti hanno espresso preoccupazione riguardo alla presenza di cani perché i veterinari affermano che la misteriosa malattia si diffonde attraverso il contatto stretto con altri cani.

Cura e addestramento dei cani di grossa taglia Hanno affermato di avere in atto rigorosi protocolli di pulizia e sicurezza, oltre a istruire il personale a cercare eventuali sintomi.

READ  Aggiornamento sull'attività del Mauna Loa, 2 aprile

Credito: 9NEWS



Ecco alcuni sintomi a cui prestare attenzione:

  • Tosse
  • Starnuti
  • Gonorrea nasale
  • Respirazione rapida/faticosa

“Non vogliamo diffondere questo virus a nessuno. Cani sani e felici sono il nostro obiettivo. Essendo una struttura di addestramento, vogliamo rimandare a casa i cani migliori di come sono entrati. Quindi non accettiamo nessun cane significa tossire o starnutire”, ha detto Sparks.

Secondo i veterinari, ci sono alcune cose che puoi fare per proteggere il tuo cane dal contrarre la malattia:

  • Vaccino contro l’influenza canina
  • Vaccino contro la Bordetella (ogni sei-dodici mesi)
  • Tieni il tuo cane a casa il più possibile
  • Evita i parchi per cani, gli asili nido per cani e le pensioni

Se prevedi di lasciare i tuoi cani in una pensione durante le vacanze, Sparks suggerisce di verificare con qualsiasi struttura per assicurarsi che tutti i cani debbano essere vaccinati durante il loro soggiorno.

CORRELATO: Malattia respiratoria altamente contagiosa e mortale che colpisce più cani

Visite in ospedale: cosa sapere prima di visitare un ospedale di Fort Collins o Loveland durante la stagione influenzale

CORRELATO: Il gruppo di supporto spagnolo aiuta i malati di cancro a trovare comunità

Video suggeriti: Animali e fauna selvatica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *