La Norvegia accetta i migranti soccorsi respinti dall’Italia

Dopo essere stati soccorsi il 25 ottobre 2022, i migranti si sono imbarcati sulla Ocean Viking, che viaggiava in acque internazionali al largo della Libia nel Mar Mediterraneo. [Photo/Agencies]

La Norvegia accetterà alcuni dei migranti soccorsi dalla nave di beneficenza Ocean Viking attraccata in Francia dopo che l’Italia ha negato loro l’accesso ai suoi porti il ​​mese scorso.

Sebbene non sia membro dell’Unione Europea, la Norvegia ha fatto un’eccezione per aiutare la Francia, ha detto un portavoce del ministero al servizio di stampa Agence France-Presse, o AFP, in una e-mail.

“Vogliamo sottolineare che la Norvegia non ha alcuna responsabilità di portare questi migranti in Norvegia. Il governo ha preso questa decisione straordinaria in risposta a una richiesta della Francia di aiutare in una situazione difficile”, ha affermato.

Il ministero ha osservato che coloro che sono accolti hanno “un’alta probabilità di soddisfare i criteri per lo status di rifugiato” e che “ai richiedenti asilo minori non accompagnati è impedito di ricollocarsi per evitare di incoraggiare questa particolare migrazione”.

Anche se batte bandiera norvegese, Ocean Viking è gestita da una ONG francese. Dopo aver salvato 234 migranti al largo della costa libica il mese scorso, la nave di beneficenza ha trascorso settimane a cercare rifugio per il gruppo, che comprendeva molte donne e bambini.

Per giorni ha implorato l’Italia di accettarlo, prima di trasferirsi e ottenere finalmente il permesso di attraccare nel porto francese di Tolone all’inizio di questo mese. Il governo francese ha descritto l’accettazione come una decisione “eccezionale”.

L’agenzia riferisce che circa 40 bambini sono stati affidati all’assistenza sociale francese e 189 adulti sono stati portati in un centro di trattamento.

Il ministero dell’Interno francese ha dichiarato venerdì che 123 degli adulti non hanno potuto provare la loro richiesta di rifugiati e gli è stato negato l’ingresso. Di questo numero, la Norvegia ne ha presi 20 e 66 devono essere inviati agli altri 11 Stati membri dell’UE, mentre il destino del resto non è chiaro.

Si dice che il caso abbia intensificato le tensioni tra la Francia e il nuovo governo di destra italiano guidato dal primo ministro Giorgia Meloni.

La scorsa settimana il ministro dell’Interno italiano Matteo Piantedosi ha dichiarato che il governo si è rammaricato per gli attriti, osservando che la Ocean Viking aveva deciso “autonomamente” di lasciare le coste italiane e dirigersi verso la Francia.

Si dice che Roma stia spingendo per un programma obbligatorio di accettazione volontaria della migrazione per tutti i membri dell’UE e ha criticato i trasferimenti insufficienti nell’ambito dell’attuale accordo di condivisione degli oneri dell’UE.

L’Italia accoglie più immigrati di tutti i suoi vicini dell’UE. Ma l’Italia ha detto che le navi umanitarie battenti bandiera di altri Stati devono tornare in quei Paesi per gli aiuti.

Il numero di immigrati in Italia è aumentato quest’anno, rispetto ai 59.300 dello stesso periodo dell’anno scorso. Secondo i rapporti, navi battenti bandiera di altri stati hanno salvato il 15% di queste persone.

READ  Italia: I primi immigrati del 2022 arrivano a Lampedusa e in Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.