La Grecia nomina l'italiano Ranieri come suo allenatore

ATENE (Reuters) – L'italiano Claudio Ranieri ha firmato un contratto biennale per guidare la nazionale greca fino agli Europei del 2016, ha detto venerdì la Federcalcio ellenica. Il 62enne Ranieri prenderà il posto di Fernando Santos ha lasciato dopo la scadenza del suo contratto dopo la Coppa del Mondo in Brasile di quest'anno. Ranieri, uno degli allenatori più esperti del calcio europeo, ha detto di non avere intenzione di apportare cambiamenti radicali alla squadra greca, che ha raggiunto gli ottavi di finale della Coppa del Mondo per la prima volta nella storia del paese prima di perdere contro la Costa Rica il sanzioni. Ranieri ha detto: “Avevo altre proposte, ma una volta incontrato il presidente della UEFA (Giorgos Saris) ho avuto una bella sensazione perché sapevo che la reazione della squadra sarebbe stata positiva”. E aggiunge: “Per me non c'è bisogno di fare molti cambiamenti nella spina dorsale della squadra, ma lo vedremo più chiaramente quando potremo valutare tutti i giocatori”. Hanno fatto buoni progressi e mi è piaciuto molto lo spirito e l'organizzazione che hanno dimostrato, e voglio continuare con quell'etica del duro lavoro. “L'allenatore italiano, che ha lavorato in diversi importanti club europei, dovrebbe guidare il nostro gruppo verso nuovi successi con l'Europeo 2016 che si profila all'orizzonte”, si legge in una nota della federazione. La Grecia ha ottenuto una vittoria a sorpresa nel Campionato Europeo nel 2004 in Portogallo, ma non si è avvicinata a ripetere questo successo. La prima partita di Ranieri sarà nelle qualificazioni agli Europei contro la Romania il 7 settembre, che comprende Irlanda del Nord, Ungheria, Finlandia e Isole Faroe, concorrente del Gruppo Sei. L'esperto allenatore è senza lavoro da quando è stato licenziato dall'allenatore del Monaco nel 2018, maggio dopo due stagioni nel Principato. Si è fatto un nome in Italia vincendo la Coppa Italia con la Fiorentina prima di trasferirsi al Valencia, dove ha vinto la Copa del Rey e la Coppa Intertoto. Seguirono quattro stagioni al Chelsea prima di un breve ritorno al Valencia e periodi al Parma, Juventus, Roma e Inter. (Segnalazione di Tony Goodson e Graham Wood; montaggio di Ed Osmond)

READ  Il giocatore del Tottenham Postecoglou dice che i giocatori vogliono cambiare il destino del club dopo essere saliti al vertice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *