La Gran Bretagna invierà aiuti militari record a Kiev per aiutare l’Ucraina a mantenere le luci accese

Martedì, prima di recarsi in Polonia, ha avvertito che Vladimir Putin “non si fermerà al confine polacco” se vince la guerra, il che significa che è in gioco la sicurezza dell'intero continente.

Downing Street ha affermato che questo pacchetto è il più grande mai donato in termini di singoli pezzi di equipaggiamento e di dimensioni delle armi che coprono terra, mare e aria.

La fornitura di quattro milioni di proiettili per armi leggere raddoppierà quasi il contributo del Regno Unito dall’inizio della guerra, più di due anni fa, da sei a 10 milioni di proiettili.

Queste armi includono più di 1.600 missili offensivi e di difesa aerea, e il Primo Ministro si è anche impegnato a fornire più missili Storm Shadow a lungo raggio, che l’Ucraina ha utilizzato con effetti devastanti contro l’esercito di Mosca.

La Russia ha deliberatamente preso di mira le infrastrutture civili, comprese le centrali elettriche, con attacchi missilistici, nel tentativo di mettere in ginocchio la popolazione ucraina.

All'inizio di questo mese, ha utilizzato una raffica di missili per distruggere la centrale termoelettrica di Treblska, che fornisce gran parte dell'energia di Kiev.

“Difendere l’Ucraina dalle brutali ambizioni della Russia è vitale per la nostra sicurezza e per tutta l’Europa”, ha detto lunedì sera Sunak “Se a Putin sarà permesso di avere successo in questa guerra di aggressione, non si fermerà al confine polacco”.

“Le forze armate ucraine continuano a combattere coraggiosamente, ma hanno bisogno del nostro sostegno e ne hanno bisogno adesso. Il pacchetto di oggi contribuirà a garantire che l’Ucraina abbia ciò di cui ha bisogno per combattere contro la Russia.

READ  As Trump's circle of aides dwindles, there is little plan to stay until the end

Ha aggiunto: “Il Regno Unito svolgerà sempre il suo ruolo in prima linea nella sicurezza europea, difendendo i nostri interessi nazionali e stando al fianco dei nostri alleati della NATO”.

Oltre ai missili, il pacchetto di aiuti conterrà anche droni d’attacco di fabbricazione britannica e più di 400 veicoli militari, comprese 160 auto di pattuglia protette.

La Gran Bretagna ha donato 60 imbarcazioni per assistere le forze armate ucraine nelle acque, comprese imbarcazioni da incursione marittima e imbarcazioni da sub, nonché cannoni navali.

“Attacco barbarico”

Il portavoce di Sunak ha detto che tutto l'equipaggiamento è stato specificamente richiesto da Kiev, che “affronta un'estate difficile mentre la Russia continua ad intensificare la sua barbara offensiva”.

“Hanno chiesto e noi abbiamo risposto. Le nuove armi verranno acquistate e consegnate nel più breve tempo possibile”, ha aggiunto.

Ha aggiunto: “Il Regno Unito continua a svolgere un ruolo centrale nella difesa e nella sicurezza europea di fronte alle crescenti minacce globali e ad una Russia espansionista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *