I momenti salienti di un viaggio in Italia per gli studenti CLOSAP includono il calcio e una visita a Venezia – Quest Media Network


Giocare a calcio in Italia e visitare Venezia sono stati i momenti salienti di un viaggio memorabile per gli alunni del St Philip Howard Catholic Voluntary di Glossop.

Sessanta ragazzi e ragazze degli anni 8,9 e 10, insieme a sei membri dello staff, hanno trascorso quattro notti in Italia dove hanno svolto allenamenti di calcio e assistito a partite ed esibizioni.

Il gruppo si è allestito nel villaggio Bella Italia di Pineta, una delle migliori località sportive per le gite scolastiche.

Gli standard internazionali includono tre centri di calcio, uno stadio sportivo al coperto, una piscina olimpionica, un parco acquatico e una spiaggia.

Oltre ad allenarsi e giocare a calcio, la squadra ha trascorso una mattinata a Venezia con un giro in taxi acqueo fino a Piazza San Marco.

Il viaggio è stato organizzato da Leanne Urquhart, responsabile pastorale del St Philip Howard, e dall'insegnante di educazione fisica Deron Clarke, che hanno affermato che il viaggio è stato un'esperienza incredibile per gli studenti.

Leanne ha detto: “Abbiamo ricevuto feedback fantastici dai genitori degli studenti che hanno partecipato al viaggio e da loro solo feedback positivi. È stato il primo viaggio che ho organizzato ed è andato davvero bene. Gli studenti sono stati fantastici, ma Vorrei anche ringraziare il personale che è stato eccezionale.

“La preferenza veniva data a chiunque giocasse a calcio a scuola o si unisse a una squadra di calcio fuori dalla scuola. Inizialmente avevamo previsto di accogliere 40 bambini, ma a causa dell'interesse abbiamo dovuto aumentarli a 60.

“Non era solo calcio, è stato bello vedere gli studenti crescere in fiducia e diventare indipendenti perché non era come andare con i genitori, dovevano fare le cose da soli. È stato un viaggio in pullman e hanno visto cose incredibili viste attraverso la Svizzera e oltre il Lago di Como, ora hanno dei ricordi incredibili a cui guardare indietro e non vedo l'ora di fare un altro viaggio l'anno prossimo.

READ  Inter, per il secondo turno serve una vittoria, niente biscotti

Leanne ha detto che vorrebbe ringraziare la Glossop Round Table per aver donato 500 sterline alla scuola per acquistare felpe con cappuccio per il viaggio.

La studentessa Arabella Perry ha detto: “Non gioco a calcio a scuola ma mi alleno con il Close up North End. Si è presentata l'opportunità di fare questo viaggio e ho pensato che sarebbe stato divertente. Mi è piaciuto molto e ci sono state molte cose fantastiche”. fare.

Lo studente Joe Kidd ha detto: “Non gioco a calcio al di fuori della scuola, ma volevo davvero andare all'estero. Giocare a calcio era comunque emozionante. La cosa migliore del viaggiare era che non ci fermavamo mai, facevamo sempre qualcosa e ci veniva dato anche un po' di libertà.

L'alunno Adam Durden ha detto: “Mi piaceva giocare a calcio con i miei amici e a scuola scrivo i resoconti delle partite per la squadra. Mi è piaciuto giocare in Italia, erano molto competitivi.

Lo studente Fionn Murphy ha detto: “Mi piace il calcio e molti dei miei amici andavano in viaggio, quindi volevo andarci. Andare a Venezia è stato divertente, mi piaceva esplorare e vedere i luoghi d'interesse. Le partite di calcio erano feroci e competitive. È stato sicuramente un viaggio che ricorderò per sempre.”

Il preside Mike Kayes ha dichiarato: “Vorrei ringraziare tutto il personale che ha dedicato il proprio tempo durante le vacanze di Pasqua per garantire che gli alunni vivessero un'esperienza indimenticabile. Da quando siamo tornati, abbiamo ricevuto una lettera dall'amministratore delegato che si trovava al resort in quel momento in cui diceva quanto fosse un piacere trascorrere del tempo con i nostri studenti e il loro comportamento in ogni momento era eccezionale.

READ  L'Irlanda è arrivata contro l'Italia in uno scontro femminile del Sei Nazioni, ma l'allenatore Scott Bemond insiste che la sua squadra può ancora sparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *