“I giocatori dell’Inter non hanno accennato ai compagni per la frustrazione delle ultime due partite”

Il leggendario ex portiere dell’Inter Walter Zenga ritiene che il linguaggio del corpo dei giocatori dell’Inter nelle ultime partite sia stato importante.

Parlando con l’emittente italiana Sky Sport Italia, Zynga ha sottolineato il fatto che i giocatori non stanno più mostrando la loro frustrazione in campo, così come la loro forma difensiva più stretta.

L’Inter ha ormai vinto due gare consecutive, contro il Barcellona in Champions League, e poi contro il Sassuolo in Serie A.

Entrambe le partite sono state dure, e in entrambi i casi i nerazzurri hanno dimostrato di essere più che pronti a darsi da fare ea lottare per il gol.

L’Inter ha dissipato molti dubbi sulla propria forza difensiva con quest’ultima coppia che ha sfoggiato i gol trapelati ad inizio stagione.

Per Zenga, i miglioramenti sono arrivati ​​in termini di tattica oltre che in termini di atteggiamento dei giocatori.

“Ho notato due lati con questa Inter”, ha detto.

“Nessuno alza più le braccia per la frustrazione con i compagni di squadra”, ha osservato.

Ha proseguito: “Dzeko ha detto che i nerazzurri hanno cambiato atteggiamento e comportamento”.

“Hanno subito il pareggio difendendo in profondità, ma poi hanno reagito e hanno meritato di vincere”.

E sulla sua scelta di far partire Andre Onana tra i pali di capitan Samir Handanovic, Zenga ha detto: “Non credo che Inzaghi possa tornare adesso”.

Ha sottolineato che “Onana se n’è andata due anni fa”.

“Ha giocato in Champions League e ha esperienza”, ha detto Zenga del camerunese.

Con positività dei tifosi, è stato il momento di cambiare: ha concluso: “Con tutto il rispetto e apprezzamento per Handanovic”.

READ  La classifica PL al completo da quando Antonio Conte ha preso il comando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.