I 10 migliori giocatori usciti dal ritiro internazionale

Alcuni giocatori sono tornati e hanno realizzato un’impresa incredibile.

La durata della carriera per sport come il calcio è molto più breve. È principalmente dovuto agli sforzi fisici che lo sport richiede. Altri problemi includono problemi di infortunio. Di solito è un massimo di 10-15 anni per qualsiasi giocatore al massimo livello. Durante questa durata, il giocatore sperimenta molto e ha molte possibilità nel tempo di gioco del club. Ma in termini di calcio internazionale, il giocatore passa meno tempo a rappresentare il suo paese che per il club. Ciò è dovuto alla mancanza di partite internazionali e ai lunghi divari tra i principali premi internazionali. Un buon giocatore in media assiste solo a due o tre Mondiali.

Ci sono molti giocatori che si sono ritirati relativamente presto dal calcio internazionale per aprire la strada ai giovani o per cambiare la squadra. Un esempio recente è Eden Hazard, che si è ritirato all’età di 31 anni dopo la sua umiliante uscita nella fase a gironi della Coppa del Mondo 2022. Ma nel corso degli anni, alcuni giocatori sono usciti dal ritiro per tornare a servire il loro paese. i migliori giocatori sono tornati.

Giocatori usciti dal ritiro

Hakim Ziyech (Marocco)

Il nazionale marocchino ha annunciato il suo ritiro all’inizio di febbraio all’età di 28 anni. Era in disaccordo con l’allora allenatore marocchino Vahid Halilhodzic. Il ritiro è arrivato quando l’allenatore Ziyech è stato espulso dalla rosa della Coppa d’Africa. L’argomento risale al giugno dello scorso anno. Sembra che l’allenatore non fosse contento di Ziyech per il suo atteggiamento, che è diventato il motivo principale del disprezzo secondo l’allenatore. Tuttavia, sotto il nuovo allenatore Walid Rekragui, Ziyech ha deciso di tornare e rappresentare il suo paese ai Mondiali. Questa Coppa del Mondo è diventata eccezionale per la squadra africana poiché sono diventate le prime squadre africane e arabe a raggiungere le semifinali della Coppa del Mondo.

READ  "Tennis on the Field" torna a Torino prima delle Nitto ATP Finals 2022 | ATP tondo

Michel Platini (Francia)

La leggenda francese è uno dei migliori giocatori che il paese europeo della Francia abbia mai prodotto. Ha annunciato il suo ritiro dalla nazionale francese nel 1987. Tuttavia, è tornato sulla scena internazionale rappresentando il Kuwait sulla scena mondiale. Dopo una richiesta dell’emiro del Kuwait, Platini ha giocato per il Kuwait in una partita contro l’Unione Sovietica.

George Weah (Liberia)

Il calciatore diventato presidente del paese africano della Liberia è stato uno dei migliori giocatori del calcio mondiale. Dopo la sua carriera calcistica, ha perseguito la politica nella sua nativa Liberia ed è diventato presidente. Dopo il ritiro dal calcio, Weah ha giocato di nuovo all’età di 51 anni. L’attaccante ha giocato in un’amichevole speciale contro la Nigeria mentre era presidente della nazione.

Lilian Thuram (Francia)

Il difensore francese è il secondo giocatore più francese ad aver vinto 142 partite internazionali a suo nome. È il vincitore della Coppa del Mondo 1998 con la nazionale francese. Ha deciso di ritirarsi nel 2004 dopo la scarsa prestazione della Francia ai Mondiali del 2002 e l’eliminazione ai quarti di finale agli Europei del 2004. Ma presto, con l’avvicinarsi della Coppa del Mondo 2006, l’allenatore Raymond Domenech è riuscito a far cambiare idea a Thuram e a farlo uscire di pensionamento. Insieme alla nazionale francese è arrivato in finale, per poi essere sconfitto dagli italiani. Ha giocato fino al 2008 dopo aver condotto la sua squadra a una campagna deludente a UEFA Euro 2008.

Edwin van der Sar (Paesi Bassi)

Il leggendario portiere olandese è il secondo giocatore con più presenze nella storia del calcio olandese. In un’intervista radiofonica, il portiere ha condiviso la sua intenzione di ritirarsi dopo UEFA Euro 2008, ma a causa delle pressioni dell’allenatore Bert van Marwijk ha deciso di partecipare anche alle qualificazioni ai Mondiali 2010. Era dovuto al fatto che entrambi i restanti portieri erano infortunati .

READ  Il fuoriclasse della LAFC ha quasi segnato un gol di livello mondiale e i suoi compagni di squadra della Juventus non potevano crederci

Roy Keane (Repubblica d’Irlanda)

La faida tra pensionamento e allenatore della star del Manchester United ha scatenato la controversia nota come Incidente Saipan. Roy Keane ha litigato con il suo allenatore irlandese Mick McCarthy. Le cose sono andate male quando Kane ha rilasciato un’intervista contro l’allenatore, criticando lo spirito di squadra e lo stato del campo irlandese. McCarthy dopo un’accesa discussione con Kane lo ha sospeso e lo ha mandato a casa dalla squadra. Roy Keane tornerà al campo solo nel 2004, dopo le dimissioni di McCarthy. Tuttavia, molti fan hanno criticato Kane per aver mantenuto l’interesse dello United al di sopra della sua squadra nazionale.

Wayne Rooney (Inghilterra)

Secondo giocatore con più presenze nella nazionale inglese e capocannoniere della nazionale inglese, Wayne Rooney ha avuto una carriera impressionante sia per club che per nazionale. Ha annunciato il suo ritiro nel 2017. Ma poi è tornato sulla scena internazionale non per una partita ufficiale ma per una partita di beneficenza. La partita è stata la sua 120esima e ultima apparizione con la maglia dei Tre Leoni. La partita si è svolta tra Stati Uniti e Inghilterra. L’ente di beneficenza era la Wayne Rooney International Foundation.

Gianluigi Buffon (Italia)

La leggenda del portiere italiano sembra non invecchiare mai. È il calciatore internazionale italiano con più presenze ed è stato una parte importante della squadra italiana difendendo la porta per due decenni (1997-2018). Ha annunciato il suo ritiro nel 2017 ma è tornato in scena nel 2018 contro Inghilterra e Argentina in amichevoli internazionali. Gigi ha dato il dovere del dovere e un omaggio a David Astori come motivo del suo ritorno.

Zinedine Zidane (Francia)

Un’altra stella francese nella lista, Zidane si è ritirato insieme ad altri giocatori come Thuram, Makelele e altri. L’allenatore Raymond Domenech lo ha anche convinto a tornare e guidare la nazionale francese nella Coppa del Mondo 2006. Il vincitore del Pallone d’Oro ha avuto una prestazione straordinaria ai Mondiali 2006 in Germania e li ha portati alle finali. La finale è stata mal riconosciuta con la testata di Zidane con conseguente cartellino rosso.

Lionel Messi (Argentina)

Considerato il più grande di tutti i tempi dai fan e dagli esperti di tutto il mondo, Leo Messi ha annunciato il suo ritiro dalla scena mondiale dopo la sconfitta nella finale di Copa América 2016 contro il Cile. Tuttavia, è tornato presto alla guida dell’Albiceleste dopo che i tifosi lo hanno implorato. Attualmente sta guidando la sua squadra nella Coppa del Mondo 2022 e giocherà nella finale del torneo. Messi ha avuto un’altra possibilità di sollevare quell’aspirazione che in precedenza gli era sfuggita di mano nel 2014.

Per ulteriori aggiornamenti, segui Cavallo ora su di me FacebookE il CinguettioE il Instagram E unisciti alla nostra community su cavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.