Guarda i jet supersonici emergere dal bozzolo di una giovane stella

Gli astronomi osservano in profondità i bozzoli delle stelle.

Nuove vedute ad alta risoluzione di questi potenti oggetti emergenti vengono ottenute dal James Webb Space Telescope (JWST), un progetto congiunto tra l’Agenzia spaziale europea, l’Agenzia spaziale canadese e la NASA. I ricercatori hanno recentemente puntato l’osservatorio verso l’oggetto abbagliante Herbig-Haro 211, e pubblicato La loro nuova foto giovedì.

L’immagine mostra “un jet bipolare che viaggia attraverso lo spazio interstellare a velocità supersoniche”, hanno detto i funzionari del telescopio. abbonato. Questa scena appare nella costellazione di Perseo, a circa 1.000 anni luce dalla Terra.

Cos’è questo oggetto?

L’immagine rivela oggetti Herbig-Haro, che sono protostelle o potenziali giovani stelle. Sparano venti stellari nello spazio. Quando questi raggi ad alta velocità si scontrano con gas e polvere vicini, creano onde d’urto.

Il centro di Herbig-Haro 211 è una protostella di magnitudine 0. Gli astronomi ritengono che la protostella abbia solo poche decine di migliaia di anni e che alla fine diventerà una stella come il Sole.

Lancia i jet a circa 48-60 miglia al secondo. Sorprendentemente, questo deflusso è “relativamente lento” rispetto alle protostelle più evolute.

Cosa ha visto il telescopio?

Il telescopio spaziale James Webb ha catturato diverse esposizioni il 28 agosto 2022.

Il telescopio è progettato per vedere l’universo nell’infrarosso. Questa parte dello spettro elettromagnetico è utile per studiare le stelle giovani, che sono oggetti squisitamente volatili.

“I getti più potenti sono associati alle protostelle più giovani”, hanno scritto i ricercatori in un articolo. carta Pubblicato sulla rivista natura Informazioni su Herbig Harrow 211.

Ma sono difficili da vedere. Aggiungono: “Tuttavia, questo periodo coincide con il tempo in cui la protostella e i suoi dintorni si nascondono dietro molte magnitudini di estinzione ottica”.

READ  Aggiornamenti dalla missione Intelsat 40e

Le giovani stelle sono oscurate perché sono ancora immerse nel gas della nube cosmica che le nutre, come un uovo non schiuso.

Ma l’astronomia a infrarossi sta scrutando attraverso la nube cosmica, rivelando una visione spettacolare che altrimenti sarebbe oscurata. Ha catturato le emissioni infrarosse di idrogeno molecolare, monossido di carbonio e monossido di silicio. Ciò ha aiutato a disegnare la struttura dei flussi esterni, Secondo Per i funzionari del telescopio.

“Webb rivela questa scena con dettagli senza precedenti, una risoluzione spaziale circa da 5 a 10 volte superiore a qualsiasi immagine precedente di HH 211”, hanno scritto i funzionari.

Queste informazioni vengono raccolte nella fotocamera nel vicino infrarosso (NIRCam) a bordo del telescopio. Alle esposizioni NIRCam sono stati successivamente assegnati colori diversi. L’immagine pubblicata è un composito, con dettagli unici che appaiono in magenta, blu, ciano, verde, arancione e rosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *