Gran Premio d'Italia: Carlos Sainz supera Max Verstappen al primo posto

  • Scritto da Andrew Benson
  • Capo redattore della F1 a Monza

Commenta la foto,

Carlos Sainz (al centro) ha concluso tra i primi due di tutte le sessioni di Monza finora questo fine settimana

Carlos Sainz della Ferrari ha superato Max Verstappen della Red Bull conquistando la pole position in un'emozionante sessione di qualifiche per il Gran Premio d'Italia.

La pole è passata di mano tre volte negli ultimi secondi delle qualifiche.

Il pilota della Ferrari Charles Leclerc ha preso la pole position da Sainz, che era stato il più veloce nelle prime fasi, prima che il pilota della Red Bull Max Verstappen salisse in vetta e fosse sostituito dallo spagnolo Sainz.

Sainz ha battuto Verstappen di 0,013 secondi mandando in estasi i tifosi della squadra di casa.

Leclerc era indietro di soli 0,054 secondi mentre le prime tre posizioni erano separate da soli 0,067 secondi sullo storico circuito di Monza di 3,6 miglia.

Il pilota della Mercedes George Russell ha battuto Sergio Perez della Red Bull conquistando il quarto posto, mentre Williams e Alex Albon gli hanno regalato il sesto posto con un'altra prestazione impressionante.

Lewis Hamilton è riuscito a raggiungere solo l'ottavo posto, stretto tra Oscar Piastri e Lando Norris della McLaren, mentre l'Aston Martin di Fernando Alonso ha completato la top ten.

Il sogno si è avverato

Commenta la foto,

Carlos Sainz ha concluso tra i primi due di tutte le sessioni di Monza questo fine settimana

Sainz, che è stato il più veloce nelle prove libere del venerdì e di nuovo nella sessione finale del sabato, sembrava essere il pilota Ferrari con maggiori probabilità di ottenere la pole position nella gara di casa.

Ma anche lui sembrava pensare che ciò fosse improbabile, quando venerdì gli è stato chiesto se poteva competere per il primo posto, ha detto: “È libero di sognare, non è vero?”

I piloti Ferrari hanno iniziato la loro giornata arrivando in pista con 20 minuti di ritardo per le riprese del nuovo film hollywoodiano sulla Formula 1 di Brad Pitt, a causa della ressa di tifosi nel vicino Hotel De Ville, dove, come molte leggende del passato, hanno trascorso il loro tempo . Fine settimana del Gran Premio d'Italia.

Il parco reale in cui si trova l'Autodromo ha un aspetto diverso quest'anno, dopo che una tempesta ha sradicato 10.000 dei suoi alberi storici a luglio, conferendo all'ambiente solitamente verdeggiante un'atmosfera rada.

Ma i tifosi hanno cantato per i loro eroi come sempre, affollando l'ingresso del ring, esultando dalle tribune e dal pit building, e riuscendo a toccarli se hanno avuto la fortuna di avere accesso al ring, dove hanno sede tutte le squadre. .

I piloti hanno disputato una sessione che ricorderanno a lungo.

Verstappen è stato il più veloce nelle prime due sessioni, ma i piloti Ferrari hanno riservato il meglio per l'ultima.

Sainz precedeva Leclerc e Verstappen dopo i primi giri, ma il timore della Ferrari era che il campione del mondo facesse bene negli ultimi giri: il pilota della Red Bull non solo è stato l'unico a non girare nel primo giro, ma ha anche pulito la ghiaia con la sua ruota posteriore all'uscita della Chicane Rogia.

Negli ultimi giri Leclerc ha preceduto Verstappen e Sainz. Uno straordinario primo settore di Leclerc lo ha visto dirigersi verso la pole position e lui l'ha mantenuta per tutto il giro per balzare al top dei tempi.

Ma Verstappen e poi Sainz hanno preso il suo posto mentre tagliavano il traguardo dietro di loro, inizialmente frustrando gli spalti e poi generando entusiasmo.

Sainz è stato acclamato ad alta voce dai famosi tifosi nella pit lane mentre scendeva dalla sua macchina e salutava attraverso la pista.

“Onestamente le qualifiche sono state molto intense, soprattutto in Q3 – ha detto il 29enne – Ci abbiamo provato tutti, eravamo al limite e all'ultimo giro sapevo di avere tempo per arrivare secondo”. Askari, Parabolica e io ci abbiamo provato ed è andata bene.

“Dal momento in cui ho tagliato il traguardo, per tutto il giro, non ho avuto la pelle d'oca. Ovunque andassimo, il rumore del supporto dei tifosi era incredibile. È la sensazione più bella che puoi avere come atleta.

“Il mio compleanno ieri mi ha regalato una marcia in più e oggi ho fatto uno dei miei giri migliori per ottenere la pole position.

“Domani farò tutto il possibile per mantenere la pole position, una buona partenza e un primo stint, per vedere se riusciamo a tenere testa a Max. Di solito è più veloce ma ci proverò”

“Abbiamo fatto dei buoni miglioramenti rispetto a ieri e in ogni sessione le cose sono state molto serrate – ha detto Verstappen – Sono felice di essere al secondo posto oggi.”

Ha aggiunto: “Normalmente abbiamo una macchina da corsa veloce e cercherò di vincere la gara, ma prima godiamoci la giornata.”

“Il mio feeling con i tifosi non può che essere fantastico – ha detto Leclerc godendosi i calorosi applausi dei tifosi – Naturalmente da parte mia sono un po' deluso. È chiaro che volevo essere primo”.

“Ma vedere Carlos in pole è fantastico per la Ferrari. Ha fatto un lavoro straordinario questo fine settimana. Ho faticato un po' di più questo fine settimana, ma in qualifica le cose si sono sistemate. Ho perso un flusso nell'ultimo round, il che mi è costato almeno un un po'.” .un posto.”

Commenta la foto,

Alex Albon si è qualificato nove posizioni davanti al suo compagno di squadra della Williams Logan Sargeant

I primi tre erano in un campionato a parte rispetto agli altri.

Russell era quarto, a 0,31 secondi dalla Mercedes, ma ha fatto un lavoro impressionante battendo Perez con la seconda Red Bull – di soli 0,017 secondi – su un'auto che ha faticato negli ultimi due anni sui circuiti ad alta velocità.

Offre anche un'ottima prestazione consecutiva in qualifica da parte del britannico, che sente di aver fatto progressi da quando è tornato dalla pausa estiva.

Era 0,149 secondi più veloce di Hamilton, con tre vetture che separavano le stelle Mercedes.

Albon ha continuato l'impressionante percorso della Williams, mentre Piastri ha dato un'altra indicazione del potenziale mostrato con la McLaren durante la sua prima stagione.

Fuori dai primi dieci, il neozelandese Liam Lawson ha impressionato nella sua seconda gara sostituendo l'infortunato Daniel Ricciardo nell'AlphaTauri per finire 12° con soli 0,164 secondi e un posto dietro al compagno di squadra Yuki Tsunoda.

Per il team alpino, per il quale Pierre Gasly ha ottenuto un eccezionale terzo posto nel Gran Premio d'Olanda dello scorso fine settimana, è stata una giornata che fa riflettere.

A causa del loro motore, il più debole sulla griglia, Gasly e il compagno di squadra Esteban Ocon sono usciti dalla prima sessione al 17° e 18° posto.

READ  Euro 2020: ecco quali giocatori ha scelto Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *