Gli Stati Uniti “potrebbero riconoscere la Palestina” dopo la guerra a Gaza

Washington si oppone da decenni al riconoscimento di uno Stato palestinese, ritenendo che ciò dovrebbe avvenire solo attraverso negoziati tra Israele e l’Autorità Palestinese.

Ma un alto funzionario ha detto ad Axios che il tentativo dell’amministrazione di trovare una via d’uscita diplomatica dalla guerra di Israele a Gaza richiede la riconsiderazione dei “vecchi modelli e politiche americane”.

Secondo Axios, la Casa Bianca vede il passo verso la normalizzazione delle relazioni tra Israele e Arabia Saudita come un percorso verso il riconoscimento dello stato palestinese.

Gli attacchi terroristici di Hamas contro Israele il 7 ottobre hanno fatto deragliare questi piani, e Riyadh ha già chiarito che un percorso “irrevocabile” verso lo Stato palestinese sarà una condizione per qualsiasi accordo di normalizzazione con Gerusalemme.

Il quotidiano ebraico Walla ha pubblicato un rapporto simile, indicando che il riconoscimento dello Stato palestinese da parte degli Stati Uniti potrebbe avvenire il giorno dopo la fine della guerra.

Blinken, il Segretario di Stato americano, ha anche chiesto al Dipartimento di Stato di fornire proposte su come potrebbe apparire uno “Stato palestinese smilitarizzato” sulla base di vari modelli provenienti da tutto il mondo, ha detto un funzionario al giornale.

Un alto funzionario statunitense ha indicato che alcuni partiti dell’amministrazione Biden ritengono che il cambiamento nella politica e nel movimento verso il riconoscimento della Palestina sarebbe un primo passo importante in qualsiasi processo di pace e non l’ultimo passo.

Le opzioni politiche spaziano dal riconoscimento esplicito da parte degli Stati Uniti dello stato palestinese e dall’incoraggiamento di altri paesi occidentali a farlo, a misure meno esplicite, come il rifiuto di porre il veto all’ammissione della Palestina come Stato a pieno titolo da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

READ  John Bolton afferma che Donald Trump "si presenta deliberatamente come un bullo a sua immagine per cercare di intimidire i giudici"

Il funzionario americano ha affermato che qualsiasi opzione per una soluzione a due Stati deve essere attuata in modo da garantire la sicurezza di Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *