Enel sospende la costruzione di un parco eolico in Colombia dopo anni di proteste

BOGOTA (Reuters) – L’unità colombiana della più grande utility italiana, Enel (ENEI.MI), ha sospeso mercoledì a tempo indeterminato la costruzione di un parco eolico nel nord della Colombia dopo una serie di proteste da parte delle comunità locali.

La decisione arriva due settimane dopo che Enell ha raggiunto un accordo con le comunità locali per consentire allo sviluppo di procedere normalmente dopo tre anni di ritardo.

Situato nei comuni di Maicao e Uribia nella provincia di La Guajira, in Colombia, al confine con il Venezuela, il progetto Windpeshi Wind Farm doveva generare 1.011 gigawattora di energia all’anno, una capacità che avrebbe alimentato 500.000 abitazioni.

Ma i blocchi organizzati dalle comunità indigene locali Wayuu dal 2021 hanno interrotto la costruzione del progetto.

La decisione “ci danneggia non solo come azienda ma come cittadini impegnati nella transizione energetica” ed è stata presa dopo “rigorose analisi e studi di fattibilità” che hanno concluso che il completamento del progetto non era fattibile, ha affermato Eugenio Calderon, direttore di Colombia e Central America per Enel Green Power.

“I progetti devono essere sostenibili non solo dal punto di vista sociale ma anche economico, e il loro successo dipende dall’azione congiunta di aziende, istituzioni e comunità”, ha affermato Calderon in una nota.

Enel Colombia ha annunciato che valuterà le opzioni per vendere il progetto ed è aperta a facilitare gli accordi necessari affinché il governo nazionale o le società interessate al settore possano continuare la costruzione.

Enel non ha fornito immediatamente il valore del progetto.

Le difficoltà nella consultazione con le comunità e nell’ottenimento delle autorizzazioni ambientali hanno tenuto in sospeso diversi progetti di energia rinnovabile nella regione di La Guajira aggiudicati dal 2019, secondo l’Associazione delle energie rinnovabili della Colombia, uno dei principali sindacati del settore.

READ  La soleggiata città italiana ti pagherà £ 26.000 per trasferirti lì

(Segnalazione di Nelson Bocanegra) Montaggio di Chris Reese

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *