È una bellissima giornata nel Pleistocene e tu sei un'oca terribile

Se sei un abbonato di livello amico a Defector, hai accesso a una newsletter premium nei giorni feriali chiamata The Cipher, che contiene un riepilogo della giornata del blog, collegamenti ad altri siti ed estratti e frammenti bonus dallo staff. Puoi modificare le tue preferenze per la newsletter o aggiornare la tua iscrizione nella pagina Il mio account. Qui, dagli archivi della newsletter, c'è un Creature Drop di Sabrina Imbler di Creaturefector.

Sebbene gli uccelli Geniornis newtoniano Aveva ali corte, non poteva volare ed era enorme: alto più di un metro e ottanta e pesava tra 485 e 530 libbre. Aveva zampe posteriori forti e dita simili a zoccoli. Anche se la specie si estinse circa 45.000 anni fa, le pitture rupestri e le impronte fossili indicano che l'uccello trascorse gli ultimi 15.000 anni sulla Terra terrorizzando i primi australiani. Ora è arrivata una nuova foglia Biologia storica Dà una faccia terribile a questa terribile oca preistorica.

L'unico altro teschio di questo tipo mai trovato, scoperto nel 1913, era… È stato gravemente danneggiato I cristalli di sale e la loro rottura disturbano i conigli. Ma i ricercatori della Flinders University hanno trovato nuovi teschi fossilizzati nei fondali asciutti del lago Kalapuna nell'Australia meridionale, un tesoro di megafauna fossilizzata che probabilmente era nota agli aborigeni molto tempo fa, ha detto un ricercatore. Gizmodo. I ricercatori hanno scoperto il teschio nel 2019, insieme ai fossili quasi completi dell’enorme uccello. I ricercatori hanno detto che la persona sembrava essere corsa nel fango del lago, si è rotta una gamba, è caduta ed è morta Scienze. “Con questo nuovo teschio, iniziamo a risolvere il puzzle che mostra, molto semplicemente, che questa specie è un'oca gigante”, ha detto in un articolo la ricercatrice Phoebe McInerney. comunicato stampa. “Per la prima volta siamo stati in grado di dare un volto a questo uccello, un volto completamente diverso da qualsiasi altro uccello, ma simile a un'oca”, ha detto il ricercatore Trevor Worthy in un comunicato stampa.

READ  Tempo permettendo, SpaceX proverà a lanciare oggi un prototipo dell'astronave

J newtoniano Non esattamente un'oca, tassonomicamente parlando. Ma il suo volto gli somiglia, da qui il soprannome di “Giga Goose”. quello la mascella superiore Era lungo e mobile come un pappagallo ma aveva la forma di un'oca: lungo e con la punta arrotondata simile a quella di un'oca. J newtoniano Potrebbe spalancare la bocca e mordere con forza frutti e altre piante. Appartiene a una famiglia chiamata Dromornithidae, che comprende uccelli terrestri come polli e quaglie e uccelli acquatici come anatre e oche. Il parente vivente più vicino di questa oca è la giga-oca Anima cornutaÈ un uccello chiamato anche urlatore cornuto perché ha un grido molto forte e ripetitivo.

Anche se questa enorme oca sarebbe stata sicuramente un terrore per i suoi vicini, i primi australiani la rubarono e se la godettero. Uova grandi e deliziose. Questo sfruttamento potrebbe aver contribuito alla fine dell'oca gigante. Ma all'altezza di quest'enorme oca, che vaga per le zone umide e i laghi con i suoi artigli simili a zoccoli, J newtoniano Era il re della sua brughiera, molto diverso da qualsiasi altro uccello, ma molto simile a un'oca.


Grazie per il vostro continuo supporto a Maverick! A dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *