È morto all'età di 83 anni Roberto Cavalli, il leggendario stilista italiano

È morto Roberto Cavalli, ex stilista e fondatore del marchio di moda che porta il suo nome. Aveva 83 anni.

La sua famiglia ha detto che il famoso stilista era malato da molto tempo e sempre più spesso usciva ed entrava dall'ospedale per gli esami rituali. Reporter di Hollywood.

Altro dall'Hollywood Reporter

Anche l'azienda Condividi la notizia La sua pagina Instagram ufficiale ha scritto: “Roberto è riuscito a diventare un nome riconosciuto a livello mondiale, amato e rispettato da tutti. Roberto era naturalmente talentuoso e creativo e credeva che chiunque potesse scoprire e coltivare l'artista dentro di sé”.

Nel 1970 debutta a Parigi con i marchi che ancora oggi portano il suo nome. L'arte è sempre stata nel DNA di Cavalli. Suo nonno era un pittore Macchioli le cui opere sono ancora esposte nella Galleria degli Uffizi in Italia.

Da giovane, lo stilista fiorentino seguì anche un percorso artistico: studiò all'Istituto Statale d'Arte di Firenze, specializzandosi in applicazioni grafiche su tessuti. Il suo lavoro attirò l'attenzione di grandi nomi della moda francese, come Hermès e Pierre Cardin, ma il grande salto arrivò quando presentò la prima collezione che porta il suo nome al Salon du Prêt-à-Porter di Parigi. Poi è stata la volta di Firenze e Milano. Non passò molto tempo prima che la sua carriera salisse alle stelle.

Cavalli Si è imposto con un nuovo stile seducente e audace fatto di jeans strappati, patchwork, pelle e tessuti ricamati, ma il suo marchio di fabbrica erano – e rimangono – le stampe animalier: maculate, leopardate e zebrate. Immaginava le donne che indossavano i suoi abiti come creature selvagge: leonesse, pantere, tigri, streghe e uomini selvaggi.

READ  Il giocatore del Real Madrid Ancelotti sostiene il grido di Antetokounmpo "Nessun fallimento"

Da subito il marchio Cavalli viene associato all'idea di lusso, ricchezza ed edonismo. Lo stilista ha aperto il suo primo negozio a Saint-Tropez, in Francia, la destinazione di vacanza più esclusiva dei VIP, nel 1972.

I suoi outfit audaci e alla moda hanno definito lo stile degli anni '90: jeans attillati, abiti sottoveste e stampe luminose ispirate alla natura, inclusi serpenti e fiori. Se il motto di Coco Chanel era “less is more”, forse il motto di Cavalli era “more is more”. Nelle sue collezioni sorprendenti, la seta è abbinata a pelle, pelle scamosciata e jeans.

Accanto Design distintivo della moda di fascia alta E le collezioni ready-to-wear hanno dato vita anche al marchio RC Menswear e alla linea giovanile Just Cavalli – che è stata lanciata nel 1998 e offre accessori, occhiali da sole, orologi, profumi, intimo e costumi da bagno. Poi, negli anni 2000, nasce il reparto Roberto Cavalli Home, presentato al Salone del Mobile nel 2012.

Lo stilista lascia un grande vuoto nella moda anche se nel 2015 ha venduto l'azienda che porta il suo nome, fondata negli anni '70. Oggi è di proprietà della società Vision Investments del miliardario di Dubai Hussain Sajwani, ed è stato progettato da Fausto Puglisi, che continua il percorso disegnato da Cavalli.

Tra i suoi sopravvissuti figurano la sua compagna di lunga data, Sandra Bergman Nelson, e i suoi sei figli, Tommaso, Cristiana, Robert, Rachel, Daniele e Giorgio.

Il meglio dell'Hollywood Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *