Chiellini ama la vita a Los Angeles Le scene migliori dell’Italia sono nel trionfo della Coppa MLS

Giorgio Chiellini ha trovato un nuovo amore nel calcio con il Los Angeles FC poiché il difensore centrale italiano mira a portare la sua squadra alla seconda vittoria consecutiva della Coppa MLS.

Sabato la Columbus Crew dimostrerà l’ultimo ostacolo nel tentativo della LAFC di ripetersi con le vittorie della Coppa MLS, sconfiggendo la Philadelphia Union ai rigori nella finale della scorsa stagione.

Chiellini ha vinto nove titoli di Serie A e ha aiutato l’Italia a vincere Euro 2020, ma il 39enne ha ancora voglia di aggiungere un’altra vittoria in America alla sua bacheca piena di trofei.

“Mi sto godendo ogni giorno che passo qui, allenandomi e tutto il resto”, ha detto a StatsPerform l’ex difensore della Juventus, che si unirà alla LAFC nel 2022.

“Questa è la mia vita. Amo quello che faccio. Ho visto più partite della MLS in quest’anno e mezzo rispetto alla maggior parte dei miei compagni di squadra nella loro carriera, e lo adoro.

“Ma non è qualcosa che faccio per me stesso. È normale. È il mio stile di vita, questo lavoro, vivo questa vita. Mi piace davvero, non ho alcuna serietà in questa cosa, mi diverto e basta. È un sacco di divertimento.”

Chiellini ha segnato il primo gol mentre il Los Angeles si è assicurato un posto nella finale della MLS Cup vincendo 2-0 sulla Houston Dynamo, trovando Ryan Hollingshead su calcio d’angolo.

La loro ultima sfida contro la Crew è arrivata nella 53esima partita della stagione di Steve Cerundolo con la LAFC, uscendo dalla Coppa di Lega nei quarti di finale e soffrendo la finale della CONCACAF Champions League contro il club messicano Leon.

READ  "Più fretta a giudicare Simone Inzaghi, Inter ancora forte"

Il Lower.com Field di Columbus ospita lo spettacolo della MLS Cup, dando agli uomini di Wilfried Nancy il vantaggio del vantaggio casalingo, ma Chiellini favorisce le possibilità di Los Angeles dopo due stagioni difficili.

“Siamo molto contenti perché l’anno scorso è stato un viaggio diverso”, ha continuato il veterano difensore centrale. “Siamo stati in testa alla classifica per tutta la stagione, a tre partite dai playoff prima della Coppa del Mondo. È stato facile.

“Abbiamo saltato il primo turno. Abbiamo giocato tutte le partite in casa, il che è stato molto diverso. Siamo stati spinti fino a giugno di quest’anno perché abbiamo perso nella finale della CONCACAF Champions League.

“Ci abbiamo messo tante energie, abbiamo avuto qualche infortunio e in alcuni periodi non eravamo concentrati.

“Ma siamo arrivati ​​ai playoff in buona forma nella terza partita [against Houston]. In secondo luogo abbiamo lottato fino alla fine [goal] Penso che abbiamo meritato quello che abbiamo mostrato durante la stagione.

“Abbiamo vinto a Vancouver, abbiamo vinto a Seattle, e ora per alzare il trofeo dobbiamo vincere a Columbus, e sappiamo quanto sarà dura, ma siamo davvero felici di essere qui.

“Rispettiamo molto quella squadra e il modo in cui gioca, quello stile di gioco, rispettiamo i giocatori, ma ovviamente vogliamo andare là fuori e provare ad arrivare il più lontano possibile per vincere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *