Chi è Manuel Rocha, accusato di spiare Cuba? – NBC Los Angeles

Victor Manuel Rocha, l’ex ambasciatore statunitense accusato di aver prestato servizio come agente segreto per i servizi segreti cubani, è un diplomatico di carriera che in precedenza ha prestato servizio nella Sezione di Interessi degli Stati Uniti a Cuba.

Rocha, 73 anni, era il vice capo funzionario dell’Avana quando gli Stati Uniti non avevano piene relazioni diplomatiche con il governo comunista di Fidel Castro. Secondo un profilo archiviato Sul sito del Dipartimento di Stato americano.

Rocha, che vive a Miami, sarebbe stato coinvolto in “attività clandestine” per conto di Cuba almeno dal 1981. Lo ha detto il Ministero della Giustizia In un comunicato stampa. I documenti del tribunale lo accusano di aver incontrato agenti dell’intelligence cubana e di aver fornito false informazioni ai funzionari del governo statunitense sui suoi viaggi e contatti.

“Affermiamo che Victor Manuel Rocha ha prestato servizio per più di 40 anni come agente del governo cubano e ha cercato e ottenuto posizioni all’interno del governo degli Stati Uniti che gli avrebbero consentito l’accesso a informazioni non pubbliche e la capacità di influenzare la politica estera degli Stati Uniti. .”, Il procuratore statunitense Merrick B. Ghirlanda Lo ha detto in un comunicato.

Era Rocha Ha prestato giuramento come ambasciatore degli Stati Uniti in Bolivia Nel 2000, mantenne l’incarico fino al 2002. Dal 1997 fino alla sua nomina in Bolivia, fu Incaricato d’Affari e Vice Capo Missione presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Buenos Aires.

Oltre al suo lavoro a L’Avana, è stato Direttore per gli Affari Interamericani presso il Consiglio di Sicurezza Nazionale a Washington, DC, Vice Capo Missione presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Santo Domingo, Repubblica Dominicana, e Vice Consigliere Politico degli Stati Uniti. Ambasciata a Città del Messico.

READ  L'Italia presenta il Colosseo per combattere Elon Musk e Mark Zuckerberg | divertimento

Ha iniziato la sua carriera presso il Dipartimento di Stato come impiegato per l’Honduras nel 1981. È stato poi nominato Ufficiale Politico presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Santo Domingo, Ufficiale di Controllo presso il Centro Operativo del Dipartimento di Stato e Console per gli Affari Politici ed Economici. Affari presso il Consolato Americano a Firenze, Italia, e Ufficiale Politico-Militare presso l’Ambasciata Americana a Tegucigalpa, Honduras.

Rocha, un cittadino statunitense naturalizzato originario della Colombia, si è laureato nel 1973 alla Yale University. Ha conseguito un master in pubblica amministrazione presso l’Università di Harvard nel 1976 e un master in relazioni internazionali presso la Georgetown University nel 1978.

Il Dipartimento di Giustizia afferma che i suoi legami con i servizi segreti cubani iniziarono nel 1981, quando entrò al Dipartimento di Stato, e continuarono dopo aver lasciato il governo federale.

Dopo aver terminato il suo lavoro presso il Dipartimento di Stato, Rocha si è impegnato in altri lavori volti a sostenere i servizi segreti cubani, sostiene il Dipartimento di Giustizia. Dal 2006, o intorno al 2012, Rocha è consigliere del comandante del Comando Sud degli Stati Uniti, un comando congiunto delle forze armate statunitensi la cui area di responsabilità comprende Cuba.

Sua moglie ha riattaccato quando è stata contattata dall’Associated Press. Uno studio legale dove ha lavorato in precedenza ha detto all’AP che non lo rappresenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *