Zelenskyj critica il sindaco di Kyiv Klitschko per la notizia dell’interruzione di corrente della guerra tra Russia e Ucraina

In una dichiarazione straordinariamente controversa, il presidente ucraino ha preso in carico la leggenda del pugilato Vitali Klitschko per lunghi periodi senza elettricità nella capitale.

In un raro litigio pubblico tra i leader ucraini, il presidente Volodymyr Zelensky ha criticato il sindaco di Kiev per aver fatto quello che ha definito un pessimo lavoro creando rifugi di emergenza per aiutare chi era senza elettricità e riscaldamento dopo gli attacchi russi.

Sulla scia degli attacchi missilistici russi contro il suo sistema di generazione di energia, l’Ucraina ha istituito migliaia di cosiddetti “centri di immunità” dove le persone hanno accesso al riscaldamento, all’acqua, a Internet e alla connessione dei telefoni cellulari.

In un discorso serale, Zelensky ha suggerito che il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ei suoi funzionari non stavano facendo abbastanza per aiutare.

“Sfortunatamente, le autorità locali non hanno funzionato bene in tutte le città. In particolare, ci sono molte lamentele a Kiev… Per usare un eufemismo, è necessario più lavoro”, ha affermato, aggiungendo che il livello dei servizi disponibili in molti centri di Kiev non era abbastanza buono.

“Attenzione per favore – la gente di Kiev ha bisogno di più supporto… molto [them] Senza elettricità per 20 o anche 30 ore. Ci aspettiamo un buon lavoro dall’ufficio del sindaco”.

Zelensky ha anche criticato coloro che ha affermato di aver mentito nei loro rapporti ufficiali, ma non ha approfondito. Ad oggi sono stati istituiti più di 4.000 centri.

Le osservazioni erano insolite perché Zelenskyj ha cercato di coltivare un’immagine di unità nazionale durante la guerra e spesso inonda di elogi i funzionari.

READ  Putin lancia attacco alla NATO mentre la Russia disperata attacca - Azione 'immediata' | scienza | Notizia

Sabato scorso, l’amministrazione municipale di Kiev ha dichiarato che i collegamenti idrici sono stati ripristinati in tutta la città, ma circa 130.000 residenti sono ancora senza elettricità.

Le autorità cittadine hanno dichiarato che tutti i servizi di elettricità, acqua, riscaldamento e comunicazioni saranno ripristinati entro 24 ore.

“È orrore”

Klitschko, un ex pugile professionista di 51 anni, è stato eletto sindaco di Kiev nel 2014.

Venerdì ha affermato che più di 400 “punti di riscaldamento” sono stati allestiti nella capitale ucraina, consentendo ai residenti di ricaricare l’elettronica, bere tè caldo e apprendere informazioni pratiche di base per navigare nella vita nella città buia.

Klitschko, scrivendo su Telegram, ha affermato che le stazioni si trovano nelle scuole e in altre istituzioni pubbliche e saranno aperte tutti i giorni.

Klitschko non ha ancora risposto alle critiche di Zelensky. La pressione sulla leggenda del pugilato è più pesante che mai.

“Se provassi a spiegarti tutte le sfide che ho, lo faremmo [would] Servono settimane”, Klitschko Egli ha detto recentemente. “È orrore, hmm [left] Stiamo congelando – senza elettricità, senza riscaldamento, senza acqua. “

L’energia arriva ancora – a volte – ma non si può più contare su di essa. In una città con WiFi ovunque e dove quasi tutto può essere fatto online, le ore di blackout sono la temuta nuova norma per molti.

Zelensky ha affermato che gli attacchi russi hanno distrutto circa la metà delle infrastrutture energetiche dell’Ucraina.

Nei ristoranti bui di Kiev, i commensali si fanno strada tra i pasti nella quasi oscurità, serviti da camerieri con candele in mano. I residenti si alzano nel cuore della notte – se è il loro turno di recuperare energia per qualche ora di nuovo – per fare la doccia e fare il bucato.

READ  Il critico del Cremlino Alexei Navalny "potrebbe morire in qualsiasi momento": Dottore | Vladimir Putin News

“Una grande sfida”, ha detto Klitschko.

Sembra che meno missili e droni stiano penetrando nelle difese aeree della capitale, perché sono stati rinforzati con sistemi forniti dall’Occidente per sganciare proiettili.

“È molto meglio di prima”, ha detto Klitschko, “ma non è abbastanza… Abbiamo bisogno di più per proteggere le altre città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.