Zelenskyj accusa la Cina di aiutare la Russia a sabotare il vertice di pace – Politico

Zelenskyj si è detto “deluso dal fatto che alcuni leader mondiali non abbiano ancora confermato la loro partecipazione” al vertice svizzero. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che dovrà affrontare le elezioni a novembre, non ha confermato la sua presenza, anche se sarà presente al vertice del G7 in Italia, che si terrà immediatamente prima dell'incontro svizzero.

Zelenskyj ha tenuto una serie di incontri a Singapore, tra cui con il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin, i membri della commissione per gli affari esteri della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, il presidente di Timor orientale Jose Ramos-Horta e il presidente eletto indonesiano Prabowo Subianto. Zelenskyj ha dichiarato in un comunicato diffuso nelle prime ore di domenica di aver invitato Ramos-Horta e Prabowo a visitare la Svizzera, e il primo ha accettato l'invito.

“Il tempo stringe e i bambini crescono nella loro terra di Putin, dove viene loro insegnato a odiare la loro patria, dove vengono mentiti, dove gli viene detto che non hanno famiglia mentre i loro cari li aspettano a casa. casa in Ucraina”, ha detto il presidente ucraino sul palco di Singapore, rivolgendosi al pubblico in inglese.

“Sono qui per dire che abbiamo trovato un modo per ripristinare la diplomazia”, ​​ha detto Zelenskyj nel suo discorso. “Possiamo renderlo reale. Non molto tempo fa, sembrava che il mondo sarebbe sempre stato frammentato, ma abbiamo dimostrato che i paesi possono cooperare.

Osservando che quasi 100 missili e droni russi hanno colpito l’Ucraina durante la notte, Zelenskyj ha dichiarato: “Nessun paese può affrontare queste questioni da solo. Tutti coloro che nel mondo ci aiutano con i sistemi di difesa aerea… grazie mille.” Ha spuntato i nomi di Stati Uniti, Paesi Bassi e Germania.

READ  Guerra russo-ucraina: camion russi visti a 60 metri dal più grande reattore nucleare d'Europa nelle nuove immagini satellitari del ministero della Difesa

“Putin crede che gli sia permesso fare qualsiasi cosa. A metà del 2010, la Russia aveva portato una guerra sul nostro territorio, una guerra che l'Ucraina non ha mai voluto provocare, e non ha mai voluto”, ha detto Zelenskyj.

Seduti in prima fila per il discorso di Zelenskyj c'erano Austin e il capo della politica estera dell'UE Josep Borrell, oltre a diversi ministri della Difesa europei. Sul palco mentre Zelenskyj parlava, erano presenti i ministri della Difesa di Singapore e della Malesia.

Questa storia è stata aggiornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *