Zelenskyj accusa la Cina di aiutare la Russia a sabotare il vertice di pace in Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha accusato la Cina di aiutare la Russia a interrompere l’imminente conferenza di pace sulla guerra in Ucraina.

Intervenendo alla prima Conferenza sulla sicurezza asiatica a Singapore, Zelenskyj ha affermato che la Russia sta utilizzando i diplomatici cinesi nella regione asiatica per influenzare e dissuadere i paesi dal partecipare al vertice di pace, previsto per il 15 giugno nella località di Bürgenstock, nella Svizzera centrale. 16. .

“La Russia, sfruttando l'influenza cinese nella regione, utilizzando anche i diplomatici cinesi, sta facendo di tutto per ostacolare il vertice di pace”, ha detto Zelenskyj in una conferenza stampa allo Shangri-La Defense Forum. Ha aggiunto: “È un peccato che un Paese grande, indipendente e potente come la Cina sia uno strumento nelle sue mani [Russian leader Vladimir] Metterlo in.”

Ha aggiunto che tali azioni “non rappresentano solo un sostegno alla Russia… ma piuttosto un sostegno alla guerra”.

Zelenskyj ha affermato che l’Ucraina ha proposte da presentare al vertice come base per la pace, affrontando la sicurezza nucleare, la sicurezza alimentare, il rilascio dei prigionieri di guerra e il ritorno dei bambini ucraini rapiti dalla Russia. Ha aggiunto: “Il tempo stringe e i bambini crescono nella terra di Putin dove imparano a odiare la loro patria”.

Ha aggiunto che l'Ucraina è “pronta ad ascoltare varie proposte e idee che ci portano… alla fine della guerra e ad una pace giusta e sostenibile” e che maggiore sarà la partecipazione al vertice, maggiore sarà la probabilità che la Russia vi partecipi. . Ha detto che avrebbe dovuto ascoltare.

READ  Ultime notizie sulla guerra in Ucraina: "Non puoi distruggere i nostri sogni", dice Zelenskyj mentre la guerra entra nel suo terzo anno

In questo secondo viaggio di Zelenskyj in Asia da quando Putin ha ordinato l'invasione dell'Ucraina nel febbraio 2022, i commenti sulla Cina hanno segnato un approccio più aggressivo da parte del leader ucraino nei confronti di Pechino. In precedenza ha cercato di persuadere la Cina a fare pressione su Mosca affinché ponesse fine alla sua guerra.

Dopo una telefonata tra Zelenskyj e il presidente cinese Xi Jinping un anno fa, l’amministrazione ucraina ha cercato incontri con funzionari cinesi a tutti i livelli. Ma domenica Zelenskyj ha detto che ciò non era stato concesso.

Nella stessa conferenza tenuta da Zelenskyj, l’ammiraglio Dong Jun, ministro della Difesa cinese, ha negato il sostegno di Pechino allo sforzo bellico russo.
Nella stessa conferenza tenuta da Zelenskyj, l’ammiraglio Dong Jun, ministro della Difesa cinese, ha negato il sostegno di Pechino allo sforzo bellico russo. (Agenzia per la protezione ambientale)

Ucraina e Svizzera avevano sperato che la Cina partecipasse al vertice alla fine di questo mese, ma il portavoce del ministero degli Esteri cinese Mao Ning venerdì ha indicato che ciò era improbabile. La Cina chiedeva una conferenza di pace con la partecipazione paritaria di tutte le parti, compresa la Russia, che non è stata invitata.

“C'è ancora un evidente divario tra le modalità dell'incontro e le richieste della parte cinese, nonché le aspettative generali della comunità internazionale. Ciò rende difficile per la Cina partecipare all'incontro”, ha detto Mao all'epoca. . l'incontro.”

È stato un altro duro colpo per il vertice dopo che il mese scorso era stato riferito che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden probabilmente avrebbe saltato l'evento per fare campagna elettorale in California in vista delle elezioni presidenziali di novembre.

La Cina ha assunto quella che definisce una posizione neutrale nei confronti della guerra in Ucraina, ma il suo commercio con la Russia è cresciuto negli ultimi due anni e mezzo, alleviando l’impatto economico delle sanzioni occidentali.

READ  Insegnante irlandese incarcerato per oltraggio alla corte dopo aver rifiutato di riferirsi allo studente come 'loro' | Irlanda

Anche le agenzie di intelligence americane, ucraine e di altro tipo affermano che ci sono prove che parti cinesi finiscono nelle armi russe, anche se la Cina non sta armando direttamente il suo vicino.

Inoltre, Grant Shapps, il segretario alla Difesa britannico, ha affermato che ci sono prove che la Cina stia fornendo “aiuti letali” alla Russia, in commenti che sembravano fare riferimento alle armi.

Domenica scorsa, il ministro della Difesa cinese Dong Jun ha detto ai partecipanti al dialogo Shangri-La che il suo Paese “sta lavorando per far avanzare i colloqui di pace con un atteggiamento responsabile”.

Ha aggiunto: “Non abbiamo mai fornito armi a nessuna delle parti in conflitto. Abbiamo imposto controlli più severi sull’esportazione di beni a duplice uso e non abbiamo fatto nulla per alimentare il fuoco. “Siamo fermamente dalla parte della pace e del dialogo”.

Tuttavia, Zelenskyj ha affermato che il sostegno della Cina alla Russia garantirebbe che “la guerra durerà più a lungo”, il che, secondo lui, sarebbe “un male per il mondo intero”.

“[China] Non posso dirlo [they] Ha aggiunto: “Noi accettiamo la sovranità e l'integrità territoriale dell'Ucraina, e allo stesso tempo siamo al fianco dello Stato che viola i principi della Carta delle Nazioni Unite e i principi della sovranità e dell'integrità territoriale dell'Ucraina”. Ha aggiunto che i due paesi non si sono incontrati al vertice tenutosi a Singapore lo scorso fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *