Waterstones affronta una reazione negativa dopo che TikToker Tilly Loves Books è stata espulsa per aver minacciato di distruggere libri “critici rispetto al genere”

Supporto reale
Giornalismo indipendente

La nostra missione è fornire un reporting imparziale e basato sui fatti che abbia il potere di rendere conto e di esporre la verità.

Che si tratti di $ 5 o $ 50, ogni contributo conta.

Sostienici per fornire giornalismo senza agenda.

Waterstones è finita sotto accusa per aver licenziato una libraia che sosteneva che avrebbe strappato il romanzo di un autore e lo avrebbe gettato nella spazzatura a causa delle sue opinioni critiche sul genere.

Tilly Fitzgerald, influencer di libri e dipendente di Waterstones, che utilizza la pagina TikTok Tilly Loves Books per condividere le sue recensioni di romanzi, è stata licenziata dopo aver violato la politica sui social media del negozio durante un'interazione con l'autrice Christina Dalcher.

La Dalcher è stata oggetto di critiche da parte della Fitzgerald dopo che l'autrice sembrava sostenere una nuova rete editoriale per coloro “preoccupati dell'influenza dell'ideologia di genere” e della protezione dei diritti delle donne.

Ciò ha spinto la Fitzgerald a scrivere su Twitter: “Oh, mi divertirò a strappare i tuoi libri e gettarli nella spazzatura oggi. Grazie per l'avviso.”

La libraia è stata successivamente licenziata dal lavoro e si è rivolta ai social media per esprimere in lacrime il suo dolore e chiarire la sua posizione sui libri della Dalcher.

Ha detto che non era sua intenzione rimuovere l'autore dagli scaffali della libreria Waterstones – era solo che non voleva sostenere personalmente l'autore.

“I miei commenti iniziali non avevano lo scopo di cancellare alcun libro o rimuoverlo dagli scaffali dei negozi: stavo parlando della mia scelta di sbarazzarmi dei miei libri perché non volevo sostenerli personalmente”, ha scritto.

Una libraia è sconvolta dopo essersi innamorata del lavoro dei suoi sogni.
Una libraia è sconvolta dopo essersi innamorata del lavoro dei suoi sogni. (Tilly ama i libri)

Questa situazione ha ora scatenato un acceso dibattito sulla libertà di espressione, con molti che sostengono che avesse tutto il diritto di fare commenti di propria iniziativa e che ciò non riflettesse le sue capacità di libraia.

READ  Alluvioni in Spagna: due persone morte e tre disperse a causa delle forti piogge che hanno colpito Madrid e la Spagna centrale

Parlando con L'indipendenteLa signora Fitzgerald ha aggiunto: “Sono assolutamente devastata dal fatto che questo mi abbia portato a perdere il lavoro e i miei cari.

“Riconosco che i miei commenti violavano la politica sui social media e mi sono scusato per qualsiasi problema causato, tuttavia, credo che la punizione fosse sproporzionata e un avvertimento sarebbe stato più appropriato.”

La signora Fitzgerald si è anche rivolta ai social media per esortare gli altri operatori del settore editoriale a prestare attenzione a ciò che dicono online.

“Voglio solo chiarire che questa decisione è venuta dalla sede centrale, da qualcuno che potrei non conoscere e che potrebbe non conoscermi”, ha aggiunto. “Non aveva niente a che fare con la mia squadra nel mio negozio. Sono la squadra migliore ed è per questo che mi sento triste.”

In seguito alla notizia del licenziamento della signora Fitzgerald, i sostenitori della comunità LGBTQ+ hanno inondato i post sui social media di Waterstones con commenti che incoraggiavano la biblioteca a riassumerla.

“Ho sempre trovato conforto quando entravo in un negozio Waterstones. Oggi tutto è cambiato con la notizia di @tillylovesbooks”, ha scritto un sostenitore su Instagram.

“Come molti altri, spero che la sede centrale di Waterstones si guardi allo specchio e decida di supportare non solo Tilly, ma anche di sostenere la comunità LGBTQ+. Nel frattempo, farò acquisti altrove e spero che altri facciano lo stesso.”

I sostenitori e gli attivisti LGBTQ+ chiedono ora a Waterstones di riportare in vita il libraio.
I sostenitori e gli attivisti LGBTQ+ chiedono ora a Waterstones di riportare in vita il libraio. (Autorità Palestinese)

Un terzo utente ha criticato la biblioteca per aver sostenuto il Pride Month alla luce delle sue recenti azioni.

“Come molti altri hanno detto, licenziare @tillylovesbooks non solo sembra ingiusto, ma non è una bella figura per te, Waterstones”, hanno scritto.

READ  Il conflitto israelo-palestinese: i combattimenti continuano mentre il cessate il fuoco si blocca | Notizie di Gaza

Un commentatore ha affermato che l'influencer del libro ha fatto un ottimo lavoro promuovendo Waterstones attraverso la sua piattaforma.

“Cattiva prestazione @waterstones, pessima prestazione”, hanno scritto. “@tillylovesbooks non fa altro che vendere il tuo negozio e adora il suo ruolo lì.

“Sembra una reazione emotiva ai tweet di qualcuno che non può avere un punto di vista diverso. È questo il modo giusto di trattare con i membri del tuo team fedeli? Hai davvero esaminato la questione e parlato con il tuo dipendente?

“Non ti farà fare una buona pubblicità tra i topi di biblioteca. Penso che tu debba rivedere… velocemente!”

La Fitzgerald ha sottolineato che si riferiva solo ai suoi libri personali e non a quelli firmati dall'autore.
La Fitzgerald ha sottolineato che si riferiva solo ai suoi libri personali e non a quelli firmati dall'autore. (Tilly ama i libri)

Il caso ha suscitato una tale tempesta che stamattina il nome della libreria è ancora in cima alla lista delle tendenze su Twitter/X, con innumerevoli utenti che chiedono il reinserimento della libreria e il boicottaggio di Dalcher Books.

Un utente ha anche sottolineato che un account Waterstones ha ripubblicato un tweet dell'autore scozzese Irvine Welsh che si chiedeva cosa sia una donna.

“Ehi @Waterstones, suppongo che, dal momento che hai licenziato rapidamente un membro del team per i suoi commenti su un autore trans, licenzierai anche il membro del team che ha ritwittato questo tweet dall'account @WstonesLeeds?” Ha scritto il commentatore.

“Oppure va bene perché stanno diffondendo di nuovo la transfobia?”

Nella sua dichiarazione al giornale, la signora Fitzgerald ha aggiunto: “Sono stata una dipendente esemplare, come dimostrano le mie revisioni delle prestazioni e le dichiarazioni del mio team, ho visto commenti sulla mia distruzione del patrimonio lavorativo, il che non era affatto vero.

READ  Steve Bannon è stato dichiarato colpevole per oltraggio alla corte dopo aver sfidato una citazione del 6 gennaio

“Stavo parlando dei miei effetti personali sul mio account personale sui social media e ho tutto il diritto di sbarazzarmi dei libri di un autore che non voglio più supportare in base al suo comportamento.

“Sono così grato per tutto il sostegno che la comunità degli scrittori mi ha dato. L'ultima cosa che mi considero un'attivista (anche se sono sempre impressionato da coloro che sono abbastanza coraggiosi da combattere senza sosta), ma per me è abbastanza semplice: dobbiamo solo lasciare che le persone siano come vogliono e iniziamo con la gentilezza.

Ha detto Waterstones L'indipendente Sono un datore di lavoro inclusivo, seguono il giusto processo in materia di risorse umane e per ovvie ragioni non sono in grado di commentare i singoli casi.

L'indipendente Ho contattato Christina Dalcher per un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *