Voci di Formula 1: la Ferrari “fa guadagni nell’acquisire un’auto 2023 più leggera”.


Il team italiano è solo uno dei quattro team che attualmente forniscono una data di lancio per la loro auto con il progetto nome in codice 675 che verrà mostrato al mondo il giorno di San Valentino.

Ma a circa un mese dalla sua uscita, cominciano ad emergere alcuni dettagli su ciò che i tifosi della Ferrari possono aspettarsi dal concorrente del 2023.

Secondo Franco Nognés di Motorsport.com, il team ha ottenuto “buoni guadagni” nel rendere più leggero il successore della F1-75. Mirano a scendere sotto il limite di 796 kg per darsi la possibilità di “aggiungere peso alla vettura per contribuire a migliorarne l’equilibrio e migliorare il comportamento degli pneumatici”.

Ci sarà anche una maggiore attenzione all’aerodinamica con il team pronto a migliorare ulteriormente i sidepod scavati che dovrebbero promuovere un migliore flusso d’aria, migliorare la deportanza e ridurre la resistenza.

Perdere peso sembra essere un obiettivo importante per i team che si dirigono verso il 2023, con la RB19 della Red Bull che si dice sia anche più piccola dell’auto del 2022.

Dato il predominio di Red Bull e Ferrari nel 2022, non vincendo solo una gara, non sarebbe sorprendente vedere più team produrre auto che assomigliano alla coppia nel 2023.

Questa è la situazione che il capo della Red Bull Christian Horner ha anticipato, dicendo a Channel 4 che si aspetta di vedere alcune auto che assomigliano alla Red Bull o alla Ferrari la prossima stagione.

“È difficile perché è un ostacolo”, ha detto Horner, riferendosi alle imminenti limitazioni di sviluppo della Red Bull.

“Ma penso che quello che vedrai nel ’23 sia la convergenza delle macchine, e sono sicuro che ci saranno alcune macchine che assomiglieranno alla Red Bull o alla Ferrari.

READ  Sciocco stagione MotoGP: Alex Marquez è pronto per unirsi a Gresini Ducati? | MotoGP

“Penso che ottenere quel primo posto sulla macchina e riconquistare il Campionato Mondiale Costruttori sia una grande motivazione per mantenere quel livello”.

All’inizio della stagione 2022, la Red Bull ha faticato a mantenere il peso al di sotto del limite consentito con un rapporto pubblicato in vista del Gran Premio dell’Emilia-Romagna di marzo in cui si affermava che la squadra aveva perso 8 kg.

Qualunque cosa abbiano fatto ha chiaramente funzionato poiché la squadra ha vinto tutte tranne tre delle restanti 18 gare da Imola in poi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.