United Rugby Championship: Ospreys 16-16 Stormers

Steven Mailer calcia tre rigori e si converte contro gli Stormers
Falchi pescatori (3) 16
tentativo: Baldovino Ingannare: mylar penne: Mylar 3
Stormers (6) 16
tentativo: De Witt Ingannare: ebook penne: Ebook 3

Stephen Miller ha iniziato una deviazione in ritardo per aiutare gli Ospreys a salvare un pareggio contro gli Stormers, portaerei del Rugby United Championship, in condizioni terribili.

La metà del gioco ha trasformato il tentativo del compianto Scott Baldwin di fermare l’inizio vincente della stagione degli Stormers.

Gli Stormers hanno beneficiato di un tentativo di mezza mischia di Paul de Witt e di 11 punti di Manie Libbok.

Ma il recupero di Ospreys è stato coronato da Myler, che ha chiuso con 11 punti e il premio Man of the Match.

Gli Storms sono saliti al secondo posto nella classifica della Premier League dietro la capolista Leinster, mentre gli Ospreys sono saliti al settimo posto.

I padroni di casa hanno accolto con favore il ritorno di Alon Wayne Jones, Adam Bird, Thomas Francis e George North dopo che il quartetto ha perso la sconfitta per 47-17 contro l’Ulster.

I nazionali del Galles Justin Tiborick, Gareth Anscombe, Alex Cuthbert e Gareth Thomas sono ancora dispersi per infortunio, mentre il 38enne Mylar è tornato in campo per il primo inizio di stagione.

L’ala degli Stormers Leolin Zas è tornato come uno dei sette cambi di partenza dalla squadra che ha battuto Zebre, con l’ex Ospreys bloccato Marvin Orie e Springboks n. 8 Evan Roos.

Mentre pioveva a Swansea, Ospreys e Wales si sono spaventati presto quando North si è infortunato alla gamba al terzo minuto, ma ha continuato dopo il trattamento.

Gli Stormers hanno iniziato presto a pressare con una penalità di Libbok dopo aver penalizzato Ospreys Prop Nicky Smith in una mischia.

Davanti all’allenatore del Galles Wayne Bivak, il capitano Reese Webb è stato determinante negli scambi di apertura, ammorbidendo i calci, creando palle perse e infastidindosi mentre entrambe le squadre hanno lottato per mantenere il possesso palla in condizioni scivolose.

Gli Ospreys sono stati infine premiati per il dominio di mischia con un calcio di rigore offensivo poiché in precedenza erano stati frustrati dalle interpretazioni dell’arbitro italiano inesperto Gianluca Genicci.

La squadra di casa ha optato per una linea offensiva invece di un rigore e ha perso il possesso, con Stormers che attacca, rimbalza e si allontana con un chiaro passaggio di diritto apparentemente mancato dagli arbitri.

Gli Stormers hanno approfittato del rigore dalla lunga distanza di Lebok da dentro la sua metà campo.

Il primo calcio di successo di Mylar è arrivato dopo un altro calcio di rigore di mischia di Ospreys.

Gli Ospreys hanno messo in atto un’abile azione offensiva per sparare a North e Keelan Giles sui fianchi opposti, ma il passaggio finale ha virato su Jac Morgan quando gli Stormers hanno preso un vantaggio di 6-3 all’intervallo.

Stormers Steven Kitshoff Prop gestito da Jac Morgan
Stormers Steven Kitshoff Prop gestito da Jac Morgan

Gli Stormers hanno schierato la coppia di Joseph Dweba e Steven Kitshoff e l’ex Dragons Brok Harris all’inizio del secondo tempo.

Morgan ha continuato l’eccezionale Ospreys disabilitando Stormers nell’area di contatto con un contrasto schiacciante su Kitshoff.

Mailer ha pareggiato con un secondo calcio di rigore prima che Stormers trasformasse un calcio e un inseguimento di Ospreys.

Zass è riuscito a superare la difesa di casa e ha liberato dall’interno l’emisfero di supporto De Witt che si è allontanato di corsa per segnare, con Lebok che si è convertito.

Con la pioggia battente, Mylar e Leboc si sono scambiati i rigori prima che la pressione degli Ospreys fosse ripagata quando la sostituta prostituta di Baldwin è stata espulsa dalla linea offensiva.

C’è stato un ritardo quando il tentativo è stato controllato da un ufficiale della partita televisiva che ha interrotto la routine di conversione di Miller.

Ma l’ex mediano d’apertura dell’Inghilterra ha mantenuto la calma per pareggiare i risultati dalla fascia sinistra e suggellare il pareggio, anche se Ospreys è entrato in tensione all’ultimo minuto quando il tentativo di Lebok di segnare nel finale ha virato.

Toby Booth, capo allenatore dei falchi pescatori: “Sono dispiaciuto per i giocatori perché pensavo che avessimo tenuto conto di noi stessi contro un’ottima squadra.

“Ai nostri occhi, potremmo aver sovraperformato la concorrenza, quindi avremmo potuto beneficiarne un po’ di più.

“Lo sforzo che abbiamo dimostrato per rimetterci in gioco in condizioni difficili è stato molto divertente.

“La mia prima firma è la migliore perché so esattamente cosa porta Stephen Mailer.

“È un professionista brillante e una persona molto affidabile per assumere il ruolo di quarterback in tali circostanze”.

L’allenatore degli Stormers John Dobson: Tutti vogliono batterci e non abbiamo giocato in queste condizioni nel torneo.

“Saremmo migliori per questo e avremmo potuto vincere il titolo con un po’ di gestione del gioco alla fine.

“Puoi vedere dalla lotteria che i falchi pescatori erano più allegri, quindi puoi vedere quanto questo significasse per loro.

“Il modo in cui sono rimasti nella lotta è stato davvero buono.”

falchi pescatori: Max Nagy, George North, Owen Watkin, Michael Collins, Kellan Giles; Stephen Mailer, Rhys Webb (Capitano); Nikki Smith, Dewey Lake, Thomas Francis, Adam Bird, Alon Wayne Jones, Ethan Roots, Jack Morgan, Morgan Morris.

alternative: Scott Baldwin, Rhys Henry, Tom Botha, Rhys Davis, Dan Lydiat, Robin Morgan Williams, Jack Walsh, Luke Morgan.

Tempeste: Angelo Davids, Alabati Loya, Dan Du Plessis, Léolin Zass di Clayton Plumage; Manny Leboc, Paul de Witt; Ali Vermak, Andre Hugo Venter, Nethling Fuchs, Salman Murat (Capitano), Marvin Uri, Nama Ekaba, Hagiva Daimani, Evan Ross.

Alternative: Joseph Doiba, Steven Kitchoff, Brooke Harris, Ernst van Rijn, Marcel Theunissen, Willie Engelbrecht, Godlin Massimila, Sacha Mengomizulu.

Regola: Gianluca Genicci (FIR)

Assistenti arbitri: Aled Evans e Carwyn Williams (WRU)

TMO: Matteo Liberini (FIR).

READ  Challenge Cup: i guai casalinghi di Bath e Perpignan danno ai Glasgow Warriors una speranza di progresso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.