Una tempesta geomagnetica colpisce la Terra oggi dopo che la miccia è esplosa dal sole

L’attività sulla superficie del Sole invia una serie di eruzioni ed esplosioni di energia nello spazio.

La Terra dovrebbe subire una tempesta solare mercoledì e giovedì a causa della maggiore attività del sole. Questa previsione è stata fatta dallo Space Weather Prediction Center (SWPC) della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha dichiarato su Twitter che un’espulsione di massa coronale (CME) di circa filamenti di 25 gradi è stata espulsa dal sole il 3 marzo. Di conseguenza, le tempeste geomagnetiche colpiranno la Terra alla fine del 6 aprile (mercoledì).

Le previsioni della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) hanno affermato che è probabile che la tempesta si estenda fino al 7 aprile (giovedì).

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha affermato che la tempesta geomagnetica legata alla Terra sarebbe piccola, classificandola come G1. Le tempeste geomagnetiche sono classificate tra G1 e G5, quest’ultima è la più forte.

Oltre a spingere l’aurora boreale a quote più elevate, questa tempesta può colpire i sistemi elettrici, comprese le reti elettriche e le centrali elettriche, le comunicazioni radio e satellitari e i sistemi di navigazione.

Una seconda eruzione filamentosa si è verificata il 4 marzo, ma sembra che il CME di questo evento non influirà sulla Terra.

Cos’è una tempesta geomagnetica?

Secondo NOAAè una perturbazione significativa della magnetosfera terrestre che si verifica quando c’è uno scambio molto efficiente di energia dal vento solare nell’ambiente spaziale che circonda la Terra.

Queste tempeste sono causate da cambiamenti nel vento solare che producono grandi cambiamenti nelle correnti, nel plasma e nei campi nella magnetosfera terrestre.

READ  La sonda cinese Chang'e-5 trova prove in situ dell'acqua sulla Luna

Una potente tempesta geomagnetica – G4 o G5 – potrebbe causare cambiamenti nella vita sulla Terra e danneggiare tutto ciò che funziona con l’elettricità.

Questa non è la prima volta quest’anno che la Terra subisce una tempesta geomagnetica. A febbraio, il progetto Starlink, il CEO di Tesla e SpaceX Elon Musk, ha subito un duro colpo quando una tempesta geomagnetica ha distrutto 40 dei suoi satelliti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.