Una donna della Florida è accusata di aver lasciato due bambini in un’auto che ha preso fuoco mentre stava compiendo la rapina | Notizie degli Stati Uniti

I bambini sono stati aiutati a fuggire da membri del pubblico e uno ha subito “diverse ustioni di primo grado”, secondo il verbale dell’arresto di Moore.


Domenica 4 giugno 2023 00:28, Regno Unito

Denuncia penale per una donna, accusata di aver lasciato i suoi due figli in un’auto che ha preso fuoco mentre stava compiendo la rapina.

Alicia Moore, 24 anni, di Orlando, in Florida, ha lasciato i suoi figli in macchina fuori dal centro commerciale intorno a mezzogiorno del 26 maggio, secondo il suo record di arresto.

È stato affermato che lei e un “uomo sconosciuto” si sono recati in un grande magazzino e hanno trascorso circa un’ora a rapinare mentre la sua macchina era in fiamme fuori.

Il rapporto affermava che quando ha visto la sua auto in fiamme, “ha lasciato cadere la merce rubata” ed è fuggita dal negozio.

L’auto si è schiantata con una Lincoln del 2016.

Il rapporto, che non indica l’età dei bambini, afferma che i bambini sono stati aiutati a fuggire e uno di loro ha riportato “diverse ustioni di primo grado”.

Moore ora deve affrontare le accuse di negligenza infantile aggravata e incendio doloso, nonché accuse non correlate di rapina, aggressione e percosse di una persona di età superiore ai 65 anni.

La causa dell’incendio dell’auto è sconosciuta, ma il rapporto di arresto ha chiarito l’accusa di incendio doloso affermando che la negligenza di Moore ha contribuito al ferimento dei bambini “e l’incendio è avvenuto mentre Moore stava commettendo un crimine”.

La cauzione di Moore è fissata a $ 20.000 (£ 16.000) e lei dovrebbe comparire in tribunale il 27 giugno, avendo presentato una dichiarazione di non colpevolezza venerdì.

READ  La persona più anziana del mondo festeggia il suo 119° compleanno in una casa di cura in Giappone | Giappone

Questa è una versione in edizione limitata della storia, quindi purtroppo questo contenuto non è disponibile.

Sblocca la versione completa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *