Un uomo accoltella una guardia carceraria dopo essere stato incarcerato per l'omicidio della prostituta Michaela Dunne



Un noto assassino che è stato incarcerato per decenni per aver pugnalato a morte una prostituta durante un sanguinoso massacro ha attaccato una guardia carceraria con una lama di rasoio.

Mert Ní Sydney è rimasto scioccato nell’agosto 2019 quando ha ucciso Michaela Dunn, 24 anni, correva per le strade brandendo un coltello e ha pugnalato un’altra donna prima di essere sottomesso dai coraggiosi Buoni Samaritani.

È stato incarcerato per più di 40 anni, con il giudice dell'Alta Corte Peter Johnson che ha descritto le sue azioni come un “attacco crudele, brutale e terrificante senza motivo”.

Nye è detenuto nella prigione Supermax di Goulburn, la prigione di massima sicurezza dello stato.

Si è appreso che Nee ha pugnalato al petto un agente penitenziario durante un incidente avvenuto venerdì intorno alle 10:00.

L'agente è stato portato in ospedale ed è in condizioni stabili.

Nee è stata condannata a 44 anni di carcere, con un periodo di non libertà condizionale di 33 anni, per l'omicidio della signora Dunn.

Il suo rilascio anticipato è stato ridotto di tre anni dopo che aveva presentato con successo ricorso alla Corte d'appello penale nell'ottobre dello scorso anno.

Nell'ottobre 2021, Nee è stata giudicata colpevole di aver aggredito un agente penitenziario mentre era in prigione ed è stata condannata a 15 mesi di prigione.

È stato anche giudicato colpevole e condannato a 12 mesi di carcere per aver appiccato un incendio nella sua cella.

Nel febbraio dello scorso anno, Nye è stato condannato a 15 mesi di prigione per aver lanciato acqua bollente ad un altro detenuto.

READ  Un passeggero della nave da crociera Saga temeva di morire in una tempesta "horror", quindi ha attivato Strictly
Nee è stato condannato a 44 anni di carcere, con un periodo di non libertà condizionale di 33 anni, per l'omicidio di Michaela Dunn. La pena è stata ridotta di tre anni dopo l'appello
Mert Ney è stato visto arrestato dalla polizia dopo che la signora Dunne era stata pugnalata a morte nel CBD di Sydney

Al momento della morte della signora Dunn, Nee aveva prenotato un servizio sessuale per 250 dollari con la giovane donna che lavorava presso l'unità di Clarence Street.

Poi l'ha pugnalata brutalmente al viso, al collo, al petto e alle braccia prima di lanciarsi in un terrificante attacco per le strade brandendo un altro coltello e una maschera che gli copriva la testa.

Un gruppo di cittadini coraggiosi è riuscito a controllarlo utilizzando una sedia e una cassetta del latte prima che venisse arrestato dalla polizia.

Fare clic qui per ridimensionare questa unità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *