Un secondo caso umano di influenza aviaria legato alle mucche da latte è stato scoperto nel Michigan

Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani del Michigan ha dichiarato mercoledì che una seconda persona negli Stati Uniti è stata infettata dall'influenza aviaria legata alle mucche da latte.

Questa persona, un bracciante agricolo che veniva regolarmente esposto a bestiame infetto, ha sviluppato sintomi lievi ed è guarito, ha detto il dipartimento.

“Gli attuali rischi per la salute del pubblico in generale rimangono bassi”, ha detto in un articolo la dottoressa Natasha Bagdasaryan, direttore sanitario del Michigan. comunicato stampa. “Non abbiamo visto segni di trasmissione da uomo a uomo sostenuta a questo punto. Questo è esattamente il modo in cui dovrebbe funzionare la sanità pubblica, nella diagnosi precoce e nel monitoraggio delle malattie nuove ed emergenti”.

L'individuo è stato monitorato per i sintomi dopo essere stato esposto a mucche da latte infette, hanno affermato in una nota i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. La persona aveva la congiuntivite, o congiuntivite, e un campione prelevato dall'occhio è risultato positivo al virus.

Questo è il secondo caso in cui qualcuno sviluppa l'occhio rosa a causa di un'infezione da influenza aviaria. Questo è stato anche l’unico sintomo riscontrato in un lavoratore lattiero-caseario del Texas a cui è stato diagnosticato a marzo il primo caso documentato di diffusione del virus dalle mucche da latte all’uomo.

Il CDC ha affermato che sta sequenziando i campioni prelevati dal lavoratore del Michigan per determinare se il virus è mutato in modo da consentirgli di diffondersi più facilmente tra le persone.

IL Dipartimento dell'agricoltura e dello sviluppo rurale del Michigan Ulteriori casi sono stati confermati nei bovini questa settimana, portando il numero totale di allevamenti infetti nello stato a 19 a partire da mercoledì.

READ  I funzionari sanitari della quarta massa dello Stato hanno confermato il vaiolo delle scimmie

Almeno a livello nazionale 51 allevamenti in nove stati È stato colpito, secondo l'USDA. Oltre alle mandrie del Michigan, i bovini da latte in Colorado, Kansas, Idaho, Nuovo Messico, Carolina del Nord, Ohio, Dakota del Sud e Texas sono risultati positivi all’influenza aviaria.

Si prevede che le autorità sanitarie federali terranno una conferenza stampa sulla questione più tardi mercoledì pomeriggio.

Martedì, il vicedirettore principale del CDC, il dottor Nirav Shah, ha chiesto alle autorità sanitarie statali e locali di continuare la sorveglianza dell’influenza a “livelli rafforzati” per tutta l’estate, anche se la tipica stagione influenzale e i test per il virus sono terminati. In questo periodo dell'anno è ridotto al minimo.

L'influenza aviaria, nota anche come H5N1, è un tipo di virus dell'influenza A.

Shah ha detto che il CDC ha raccomandato agli Stati di “aumentare il numero di campioni positivi del virus dell'influenza A presentati per la sottotipizzazione per aiutare a rilevare anche rari casi di infezione umana da H5N1 nella comunità”, ha detto l'agenzia in un comunicato stampa martedì.

Da quando il virus H5N1 è stato identificato per la prima volta nel 1997, sono stati documentati a livello globale poco più di 900 casi negli esseri umani. Più del 50% di questi pazienti è morto, Lo riferisce il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie. Ma questo tasso di mortalità potrebbe essere sovrastimato perché i casi possono anche essere lievi e passare inosservati.

Questo è il terzo caso di virus H5N1 in assoluto negli Stati Uniti. Nel 2022, a un prigioniero in Colorado è stato diagnosticato il virus. L'uomo lavorava in una fattoria commerciale, abbattendo uccelli sospettati di essere infetti dalla malattia. Il suo unico sintomo era la stanchezza, che guarì prendendo il Tamiflu.

READ  Allerta Aurora! Una coppia di massa coronale espulsa per bloccare il campo magnetico terrestre

Non ci sono prove a questo punto che il virus H5N1 si diffonda da persona a persona. Nessuna delle persone che vivevano con il lavoratore lattiero-caseario del Texas si ammalò.

IL Il CDC raccomanda Chiunque venga a contatto con bovini da latte deve indossare dispositivi di protezione, compresi occhiali di sicurezza, grembiuli impermeabili e scarpe sterilizzabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *