Un gruppo guidato da TIM firma un accordo per fornire servizi cloud allo Stato italiano

Il logo di Tim presso la sede di Roma, in Italia, il 22 novembre 2021. REUTERS / Yara Nardi / FILE PHOTO

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MILANO (Reuters) – Un consorzio guidato da Telecom Italia (TLIT.MI) ha firmato un accordo con il governo italiano per creare e gestire servizi cloud per la pubblica amministrazione del Paese.

In una dichiarazione congiunta di TIM e dei suoi partner – l’esperto di sicurezza informatica Leonardo (LDOF.MI), l’istituto di credito statale italiano CDP e la società IT statale Sogei – ha affermato che il Ministero dell’Innovazione italiano ha concesso loro una concessione di 13 anni per costruire l’infrastruttura tecnologica noto come National Strategic Hub (NSH).

Il Cloud Center, uno dei progetti finanziati dall’Unione Europea per aiutare l’economia italiana a riprendersi dalla pandemia, riflette gli sforzi europei per rendere il blocco di 27 membri meno dipendente dalle grandi società tecnologiche offshore per i servizi cloud.

Il progetto organizzato da Roma mira ad accelerare la trasformazione digitale e garantire la sicurezza dei dati nazionali.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Reportage di Francesca Landini; Montaggio di Keith Weir

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Gli Stati Uniti e l'Unione Europea si accordano per porre fine al conflitto sotto Trump

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.