Un giudice colombiano è stato sorpreso a fumare nel suo letto in mutande durante un’udienza su Zoom

Un controverso giudice colombiano che è stato sorpreso a fumare in mutande durante un’udienza su Zoom è stato sospeso, secondo le notizie locali.

L’incidente è stato portato all’attenzione della Commissione nazionale di etica giudiziaria in Colombia dopo che uno degli avvocati intervenuti ha denunciato presunti illeciti al giudice Vivian Polania.

Il video di 33 secondi sembra mostrare un giudice di Cucuta in top e mutande che fuma una sigaretta e discute durante l’udienza virtuale se a un uomo trattenuto per un attentato con un’autobomba debba essere concessa la libertà su cauzione. .

Il giudice ha ricevuto ripetuti avvertimenti per aver pubblicato foto sul suo account Instagram personale in cui rivelava abiti con codici sconto di abbigliamento accanto a lei.

In risposta a quei precedenti avvertimenti, la signora Polania ha risposto dicendo che si stava semplicemente esprimendo come una persona “senza cervello e di mentalità aperta”.

Non tutti i giudici, gli avvocati e gli impiegati statali sono uguali. All’epoca ha detto che ciò che indosso e mostro sui social media è una mia decisione e non cambierei nulla.

Tuttavia, questa volta, le ripercussioni imposte al giudice colombiano non sono dovute al suo comportamento online nella sua sfera personale, ma piuttosto alla sua sfera professionale online.

La Commissione nazionale di etica giudiziaria della Colombia ha affermato in una sentenza scritta sulla sospensione della signora Polania, che sarà effettiva fino a febbraio 2023, che sebbene l’aula fosse virtuale, aveva ancora “tutti i servizi necessari” per rendersi presentabile.

READ  Funzionari ungheresi avvertono che l'istruzione sta diventando 'troppo femminile' | Ungheria

Nella sua decisione di commentare, la commissione ha scritto: “È dovere di questa commissione evitare di ripetere il disprezzo del giudice per essersi insediato e il disprezzo che ha mostrato con i suoi colleghi nell’ufficio del pubblico ministero, del pubblico ministero e della difesa. “

“Non troviamo alcuna giustificazione per il giudice di presentarsi in circostanze così deplorevoli quando aveva le strutture della propria casa e tutti i comfort necessari per preparare un’udienza pubblica in modo appropriato e con il rispetto dovuto a tale udienza”.

Parlando con una stazione radio locale dell’incidente, la signora Polania ha sostenuto che il video che circolava online era fuorviante, in quanto affermava di essersi sdraiata solo perché aveva avuto un attacco di ansia durante il procedimento, El País menzionato.

La signora Polania ha anche affermato durante l’intervista a Radio Blue di essere stata per anni vittima di bullismo da parte di colleghi giudici per il suo comportamento online, aggiungendo che quelle persone le avevano detto che “se non cambio il mio modo di essere apriranno un’indagine disciplinare “.

“Non sai mai quando avrai un attacco di ansia. Indosso sempre il mio vestito”, ha detto alla stazione radio questa settimana, El País Ha menzionato, prima di aggiungere che “ha la pressione bassa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.