Un film su un uomo del posto che cambiò il corso della Seconda Guerra Mondiale viene sottoposto a una TAC

“Max Corvo per la Libertà: la guerra dell'OSS in Italia, 1943-1945” Un documentario pluripremiato su un residente di lunga data di Middletown sarà proiettato mercoledì al Santo Fragilio Performing Arts Center della Middletown High School.

Il documentario è incentrato su Biagio Max Corvo, arrivato a Middletown dalla Sicilia con la sua famiglia nel 1929 quando aveva 9 anni. Suo padre fu perseguitato dal regime fascista italiano. Cresciuto nel Connecticut, Corvo si arruolò nell'esercito americano e divenne capo delle operazioni segrete di intelligence per l'Ufficio dei servizi strategici degli Stati Uniti in Italia durante la seconda guerra mondiale quando era ancora poco più che ventenne. L'Office of Strategic Services era un'agenzia di intelligence statunitense che condusse spionaggio e altre campagne per porre fine alla guerra.

La famiglia Corvo ha creato una società di produzione con sede a Middletown per produrre il film, che fonde la storia globale con la tradizione familiare. Il film è scritto e diretto da Ezio Costanzo, i cui crediti cinematografici precedenti includono il documentario “Phil Stern. Sicilia 1943. Guerra e Spirito”, e che ha anche scritto libri e curato mostre fotografiche sulla Sicilia durante la guerra.

Mercoledì è stata scelta come data per la proiezione del film a Middletown perché segna l'81° anniversario dell'invasione della Sicilia. Il film utilizza filmati storici della guerra e alcune rappresentazioni drammatiche di Corfù nell'esercito.

Il romanzo è basato sui resoconti personali scritti da Corvo sulla crescita in una famiglia che ha plasmato le sue opinioni antifasciste e le sue attività in tempo di guerra. La storia di Corvo è rafforzata dalle interviste condotte con suo figlio, William Corvo. La storia della famiglia Corvo è documentata anche negli archivi Max Corvo conservati al Trinity College di Hartford. William Corvo scrisse anche della storia della sua famiglia in un libro intitolato American History. Articolo per il quotidiano Courant Nel 2018.

READ  Netflix aggiunge altri giochi, incluso il titolo a pagamento di Riot Games "Hextech Mayhem" - TechCrunch

Una versione più breve del film è uscita in Italia nel 2023. La proiezione a Middletown è stata estesa a 98 minuti con la narrazione ri-registrata in inglese. Molte scene drammatiche sono ancora in italiano con sottotitoli in inglese. Il film ha avuto una precedente proiezione speciale a giugno al Trinity College.

La settimana scorsa, “Max Corvo for Freedom: The OSS War in Italy, 1943-1945” ha vinto il premio “Miglior documentario” di giugno 2024 dei New York International Film Awards e il premio “Miglior documentario” dei mensili Rome International Film Awards.

La famiglia Corvo non è l'unica a rappresentare Middletown nel documentario. Corvo reclutò altri dalla città per lavorare con lui nell'ufficio dei servizi sociali, tra cui gli avvocati locali Vincent Scamporino ed Emilio “Mim” Daddario, così come Sebastian Basanesi, Frank Tarallo, Luis Fiorella e Sam Fraolino. Il documentario include vecchie fotografie e filmati di Middletown agli inizi del 1900.

L'ingresso alla proiezione del film è gratuito. Verrà effettuata una donazione di 5 dollari al Greater Middletown Military Museum e alla Middlesex County Historical Society, che sono tra i co-sponsor dello spettacolo.

“Max Corvo per la Libertà: La guerra dell'OSS in Italia, 1943-1945” sarà proiettato alla È stato controllato Mercoledì alle 18:30 al Santo Fragilio Performing Arts Center presso la Middletown High School, 200 La Rosa Lane, Middletown.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *