Ucraina: video che mostra gli “ultimi minuti” della vita di una bambina di quattro anni prima dell’attacco missilistico russo | notizie dal mondo

Una bambina di quattro anni è stata uccisa e sua madre è stata gravemente ferita dopo che i missili russi hanno colpito una città dell’Ucraina centrale.

Altre 22 persone, tra cui due bambini, sono morte e più di 100 altre sono rimaste ferite nell’attacco a Vinnytsia, 167 miglia (268 chilometri) a sud-ovest della capitale, Kiev.

Il ministero della Difesa ucraino ha twittato un video che mostra gli “ultimi minuti” della vita di Lisa Dmitrieva, che ha la sindrome di Down.

“Durante l’attacco terroristico russo a Vinnytsia il 14 luglio, una giovane ragazza di nome Lisa è morta a causa dell’esplosione”, ha scritto su Twitter.

“Sua madre Irina è stata portata in ospedale con una gamba strappata. La pagina dei social media di Irina cattura gli ultimi momenti della vita di sua figlia”.

Su Facebook, una donna che afferma di lavorare con la madre ferita ha dichiarato: “Oggi a Vinnitsa, la nostra dipendente Irisa Dmitrieva e la sua giovane figlia erano al centro dell’attentato.

Aggiornamenti in tempo reale sulla guerra in Ucraina: il Cremlino accusa Stati Uniti e Regno Unito di aver condotto una guerra ibrida

“Sua figlia è morta sul colpo… Ira è in condizioni critiche in terapia intensiva.

“Tanta tristezza, tante lacrime… non c’è più forza…”

immagine:
Lisa Dmitrieva in un video girato pochi minuti prima del suo omicidio
Passeggino danneggiato pochi istanti dopo l'attacco russo (Pic: State Emergency Service)
immagine:
Una carrozzina danneggiata pochi istanti dopo l’attacco russo. Foto: Servizio di emergenza statale

Funzionari hanno detto che i missili da crociera Kalibr lanciati da un sottomarino russo nel Mar Nero hanno colpito edifici civili a Vinnytsia.

Lo ha detto il governatore della regione, Serhiy Borzov ucraino Le difese aeree hanno abbattuto due dei quattro lanciati.

READ  Guerra in Ucraina: i migliori politici statunitensi visitano Zelensky a Kiev, impegnano 250 milioni di sterline in contanti per l'esercito e il ritorno dei diplomatici | notizie dal mondo

Il capo della polizia nazionale Ihor Klimenko ha detto che solo sei dei morti sono stati identificati finora, mentre 39 persone sono ancora disperse.

La Russia non ha confermato ufficialmente l’attacco, ma Margarita Simonyan, capo della rete televisiva russa controllata dallo stato, ha detto sul suo canale dell’app di messaggistica che funzionari militari le avevano detto che un edificio a Vinnytsia era stato preso di mira perché ospitava “nazisti” ucraini.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

I bambini tra quelli uccisi in un attacco missilistico russo

I missili hanno acceso un incendio che ha inghiottito 50 auto in un parcheggio adiacente.

Il presidente Volodymyr Zelensky ha osservato che l’attacco ha preso di mira deliberatamente i civili.

Lo sciopero ha avuto luogo quando funzionari governativi di quasi 40 paesi si sono incontrati all’Aia per discutere gli sforzi di coordinamento per indagare e perseguire possibili crimini di guerra in Ucraina.

“Ogni giorno la Russia distrugge la popolazione civile, uccide bambini ucraini, dirige missili contro obiettivi civili”, ha scritto Zelensky nell’app di messaggistica di Telegram.

“Dove non ci sono militari (bersagli). E se non un atto terroristico aperto?”

Veduta di un edificio distrutto a Vinnytsia
immagine:
Veduta di un edificio distrutto a Vinnytsia

Vinnytsia è una delle città più grandi dell’Ucraina, con una popolazione di 370 mila persone.

Migliaia di persone dall’Ucraina orientale, dove la Russia ha concentrato la sua offensiva, sono fuggite lì dall’inizio della guerra.

Le autorità ucraine, nel frattempo, hanno affermato che una persona è rimasta ferita quando un missile ha danneggiato diversi edifici nella città meridionale di Mykolaiv giovedì mattina.

READ  I Boeing 777 stanno vietando le compagnie aeree dopo che la Federal Aviation Administration (FAA) ha emesso un ordine di emergenza Attività commerciale

Un attacco missilistico mercoledì ha ucciso almeno cinque persone in città.

Le forze russe hanno anche continuato i loro attacchi di artiglieria e missili nell’Ucraina orientale, in particolare nella provincia di Donetsk dopo aver aggirato la vicina regione di Luhansk.

La città di Lysichansk, l’ultima grande roccaforte della resistenza ucraina a Luhansk, è caduta in mano alle forze russe all’inizio del mese.

Iscriviti al diario di guerra in Ucraina su Podcast di AppleE il google podcastE il spotify E il Altoparlante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.