Tony Elumelu coinvolgerà i leader aziendali del capitalismo africano negli Emirati Arabi Uniti, nel Regno Unito e in Italia

Il presidente di Heirs Holdings, Tony Elumelu, si recherà nelle principali città degli Emirati Arabi Uniti, del Regno Unito (Regno Unito) e dell'Italia per parlare con leader aziendali e filantropi del capitalismo africano e dell'emancipazione dei giovani in Africa.

Durante il tour, Elumelu, che è anche presidente della United Bank for Africa Plc (UBA), si concentrerà sul ruolo dell'imprenditorialità e della creazione di posti di lavoro nel rafforzamento della sicurezza alimentare globale; Empowerment economico dei giovani africani per affrontare le sfide della migrazione, creare opportunità di lavoro significative, sostenere partenariati pubblico-privato per democratizzare l’accesso all’assistenza sanitaria e promuovere l’innovazione per migliorare la qualità della vita a livello globale.

Elumelu ha osservato che i giorni in cui gli africani venivano cancellati dalla narrazione, inauditi e ignorati sono diventati un ripensamento, sottolineando che le parti interessate africane devono essere al centro della scena e agire ora per definire il nostro presente e aprire la strada a un futuro di grande impatto.

“Questo è ciò che il capitalismo africano richiede: partenariati che facilitino la prosperità condivisa e producano risultati equi.

“Questo è il messaggio che porterò con me la prossima settimana, quando viaggerò in Medio Oriente e in Europa, unendomi ad altri leader aziendali e filantropi”, ha affermato.

Tavola rotonda all'Health Leaders Forum di Abu Dhabi Lunedì, Elumelu, invitato dal suo buon amico Badr Jaafar, parteciperà all'apertura dell'agenda della Settimana globale dell'assistenza sanitaria di Abu Dhabi.

“Altri relatori del panel credono che la trasformazione potrà essere raggiunta solo attraverso noi africani.

“Tuttavia, credo nella partnership in tutti gli aspetti della vita. Per liberare il potenziale dell'Africa e creare un futuro di crescita inclusiva, sviluppo sostenibile e prosperità reciproca, dobbiamo stabilire partenariati e creare piattaforme per ascoltare tutte le voci e catalizzare il cambiamento che vogliamo vedere “, ha detto in una nota.

READ  L'italiana Eni apre conti in rubli ed euro per pagare la guerra russa del gas - economia - in Ucraina

Mercoledì Elumelu si recherà a Londra, dove ospiterà il direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale, Cindy McCain, nonché politici e altri leader, per un ricevimento speciale organizzato dalla Fondazione Tony Elumelu (TEF). ) e la Banca Unita per l'Africa (UBA).

TEF e WFP condividono una visione simile per affrontare la crisi umanitaria e migratoria globale. Questa sarà un’opportunità non solo per mostrare il lavoro delle due organizzazioni, ma per esplorare aree innovative di partenariato per promuovere la crescita economica e la stabilità attraverso l’imprenditorialità giovanile.

Al termine del suo viaggio, Elumelu parteciperà a una tavola rotonda, intitolata “Sostenere la transizione energetica per tutti”, al vertice B7 a Roma, dove si unirà ai relatori per proporre raccomandazioni e priorità per stimolare una transizione energetica equa per tutti. tutti.

Ha affermato che questi incontri sono cruciali per evidenziare le esigenze dell'Africa, ma anche per dimostrare che l'Africa ha voci credibili in grado di realizzare partenariati.

“Il nostro portafoglio e il nostro impegno per un successo aziendale esemplare e una filantropia innovativa e stimolante si distinguono”, ha aggiunto in una nota.

Seguici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *