The Blue Kaftan apre il Brussels Mediterranean Film Festival

– La 22a edizione del festival si svolgerà dal 2 al 10 dicembre, con non meno di 60 film in lizza per l’ordine del giorno.

caftano blu Di Maryam Touzani

Il cinema mediterraneo sarà nuovamente protagonista a Bruxelles questo dicembre, attraverso la 22a edizione di Festival del Cinema Mediterraneo – Film, che consentirà al pubblico di viaggiare ai quattro angoli del bacino del Mediterraneo comodamente da una selezione di sale cinematografiche. L’evento si aprirà prima Maryam Al-TouzaniIl secondo film (che ha attirato l’attenzione con Adamo [+see also:
film review
trailer
film profile
]
nel 2018) caftano blu [+see also:
film review
trailer
film profile
]
che è stato visto nella sezione Un Certain Regard di Cannes l’anno scorso, ha come protagonista la splendida attrice belga Lubna Azbal.

(L’articolo continua sotto – info commerciale)

Il concorso è composto da 7 lungometraggi, incluso l’ultimo vincitore dell’Orso d’oro della Berlinale Alkarras [+see also:
film review
trailer
interview: Carla Simón
interview: Giovanni Pompili
film profile
]
del regista spagnolo Carlo Simone. Viene inoltre allestita una selezione di coproduzioni belghe che onorano la line-up, sotto forma di Orit Fox RotemLa coproduzione belga-israeliana Cinema SabayaE il Maledetto non piangere [+see also:
film review
film profile
]
di Fisal Boulifa (Francia/Belgio/Marocco), presentato alle Giornate degli Autori di Venezia, e Alan AugitoPresentazione del documentario animato ad Annecy Non sono ammessi cani o italiani [+see also:
film review
trailer
interview: Alain Ughetto
film profile
]
(Francia / Italia / Belgio / Portogallo / Svizzera). Anche il pubblico belga lo scoprirà Andrea Mardicic e David KabackPrimo lungometraggio zio [+see also:
film review
trailer
interview: Andrija Mardešić and David …
film profile
]
Che ha debuttato a Karlovy Vary, regista palestinese Maha HajjIl secondo vantaggio febbre mediterranea [+see also:
film review
trailer
film profile
]
presentato a Un Certain Regard di Cannes, e Celcin ErgonFilm turco La neve e l’orso [+see also:
trailer
film profile
]
Il Festival Internazionale del Film di Marrakech appena aperto.

READ  Tutti si sono divertiti molto al Festival Italiano | stile di vita

Il festival continua a cercare nuovi talenti attraverso la sua sezione ReVolution, che è stata introdotta lo scorso anno e si concentra sulle grida di battaglia di liberazione dei giovani di oggi che mescolano formati di fiction e documentari. Il pubblico avrà anche la possibilità di scoprire il regista tunisino Areej SuhairiIl primo lungometraggio fantasy estivo lanciato attraverso domande della community, sotto i fichi [+see also:
film review
trailer
interview: Erige Sehiri
film profile
]
presentato alla Directors Week e recentemente vincitore del Bayard d’Or al Festival di Namur, per non parlare Rita BagdadiDocumentario libanese Sirena, disegnando l’immagine della prima band heavy metal femminile del mondo arabo. C’è un altro tipo di musica al suo interno ninfa [+see also:
film review
trailer
film profile
]
dal regista algerino Monya è rotonda (Papicha [+see also:
film review
trailer
interview: Mounia Meddour
film profile
]
), eventuali stelle Lina Khoudary Interpreta un personaggio che sogna di diventare una ballerina. Anche le immagini delle donne sono centrali Amanda [+see also:
film review
trailer
film profile
]
dall’Italia Carolina Cavalliil primo lungometraggio uscito a Toronto, e Ramona [+see also:
film review
trailer
interview: Andrea Bagney
film profile
]
del regista spagnolo Andrea Bagniscoperto a Karlovy Vary. Questa sezione evidenzierà allo stesso modo Firas Khouryfilm palestinese Scienza [+see also:
film review
film profile
]
E il CleoCohenDocumentario francese che Dio sia con te.

Oltre a queste due sezioni competitive, il festival presenterà anche una panoramica di 17 film ancora da vedere in Belgio, tra cui molti film francesi molto attesi, come La piccola banda [+see also:
film review
trailer
interview: Pierre Salvadori
film profile
]
di Pietro SalvadorE il I nostri collegamenti [+see also:
film review
trailer
film profile
]
di Rushdy Zam E il Herkes [+see also:
film review
trailer
interview: Philippe Faucon
film profile
]
di Filippo Foconcosì come la selezione di documentari di Medoc.

READ  Il Cleveland Italian Film Festival annuncia i dettagli del 2021

Ultimo ma non meno importante, il festival si chiuderà in bellezza con una performance del regista italiano Emanuele Keralesun nuovo film L’immensità [+see also:
film review
trailer
interview: Emanuele Crialese
film profile
]
che è stato presentato a Venezia a settembre e ha come protagonista la star spagnola Penelope Cruz.

(L’articolo continua sotto – info commerciale)

(tradotto dal francese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.