Tensioni Ucraina-Russia: il sindaco di Kiev Vitali Klitschko critica la Germania per non aver sostenuto l’Ucraina | notizie dal mondo

Il sindaco della capitale ucraina, Kiev, ha detto a Sky News di essere “estremamente preoccupato” per la situazione con la Russia e ha espresso preoccupazione per il fatto che l’Occidente potrebbe non essere unito nel suo sostegno all’Ucraina.

Vitali Klitschko, l’ex campione del mondo di boxe dei pesi massimi, ha criticato Germania fornire Ucraina Con 5.000 elmetti militari con sosta per fornire armi.

“È uno scherzo”, ha detto Dominic Waghorn di Sky.

“Voglio dire grazie… ma non è abbastanza. Non aiuta davvero.”

foto:
L’esercito russo ha condotto manovre in piazza Kuzminsky nella regione meridionale di Rostov in Russia

Ha detto che i tedeschi “devono decidere da che parte” stare, perché “al momento non è chiaro”.

Per saperne di più: Gli Stati Uniti rispondono a una serie di richieste del Cremlino e affermano che ora tocca a Mosca perché siamo “pronti in ogni caso”

I commenti del signor Klitschko arrivano dopo aver deriso il governo tedesco in un’intervista al quotidiano tedesco Bild, dicendo: “Che tipo di supporto invierà la Germania dopo? Cuscini?”

La disputa mette in evidenza il complesso compito che gli Stati Uniti devono affrontare nei loro tentativi di costruire un accordo con gli alleati europei – alcuni dei quali mantengono forti legami commerciali con la Russia e fanno molto affidamento su di essa per l’energia – su un solido pacchetto di sanzioni se attaccano Mosca.

“Abbiamo bisogno di supporto”

Nel frattempo, il Sig. Klitschko ha inviato i suoi ringraziamenti al Primo Ministro del Regno Unito Boris Johnson E la Gran Bretagna a inviare armi in Ucraina.

“È molto importante per noi, soprattutto in questo momento”, ha detto, aggiungendo: “Apprezziamo i nostri amici, per la Gran Bretagna, Boris Johnson, così come gli Stati Uniti.

READ  La Russia pone il veto a una risoluzione delle Nazioni Unite che chiede a Mosca di fermare l'invasione dell'Ucraina

“Abbiamo bisogno di supporto: abbiamo bisogno di supporto in qualsiasi forma, supporto politico, supporto economico, supporto con le armi. Abbiamo bisogno di armi difensive”.

La vita quotidiana sembra andare avanti come al solito a Kiev.  Immagine: AP
foto:
La vita quotidiana sembra andare avanti come al solito a Kiev. Immagine: AP

Ha detto di essere “estremamente” preoccupato per la situazione attuale, insieme al popolo ucraino.

“Non abbiamo mai avuto così tante forze militari ai confini dell’Ucraina nella storia del Paese”, ha detto.

Mercoledì , Sia il Regno Unito che gli Stati Uniti hanno affermato che possono essere imposte sanzioni personali Sul presidente russo Il presidente russo Vladimir Putin Se la Russia invade il suo vicino.

L’Ucraina vuole essere un paese europeo

Klitschko, sindaco di Kiev dal 2014, ha affermato che l’Ucraina vuole essere un paese europeo e “più di una democrazia europea”.

“E abbiamo ragione nella nostra costituzione: è il nostro modo di far parte della famiglia europea”.

Ma ha detto che vedere l’Ucraina “non è il piano del nostro vicino orientale”, cioè la Russia.

Un soldato russo spara un obice durante un esercizio in piazza Kuzminsky nella regione meridionale di Rostov, Russia, 26 gennaio 2022. REUTERS/Sergey Pivovarov/file Photo
foto:
Un soldato russo spara con un obice durante un’esercitazione in piazza Kuzminsky

“I piani della Russia – i piani del presidente della Russia – sono di ricostruire l’impero russo”, ha detto.

Ha detto che Putin è stato “molto aperto” sulla sua strategia.

“Dobbiamo difendere il nostro Paese”

“Penso che questo sia il punto principale che rende i russi così aggressivi”, ha detto Klitschko, aggiungendo: “Noi in Ucraina siamo un popolo pacifico e non siamo aggressivi con nessuno.

“Non pensiamo mai alla guerra e speriamo che non accada mai.

Ma per ora, in questo caso, dobbiamo prepararci a difendere il nostro Paese”.

READ  Turchia: tre morti negli incendi, le autorità indagano sulle cause degli incendi, compreso un possibile sabotaggio | notizie dal mondo

Sul fatto che l’Ucraina sia pronta a combattere la Russia, Klitschko ha detto: “Non abbiamo altra scelta. Se qualcuno ci attacca, dobbiamo difendere le nostre famiglie e le nostre città.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Come sarebbe l’invasione russa dell’Ucraina?

“Dobbiamo difendere il nostro Paese. Dobbiamo difendere la nostra visione e il nostro futuro: essere un Paese europeo”.

Attaccare sarebbe il più grande errore di Putin

Il sindaco ha detto che il suo messaggio al leader russo sarebbe che “il mondo è cambiato”.

Ha aggiunto che “i tempi sono diversi” e che l’Ucraina non condivideva una visione che risale all’Unione Sovietica.

Klitschko ha detto che se la Russia decidesse di attaccare, sarebbe il “più grande errore” della presidenza Putin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.