Stray promette un meraviglioso viaggio attraverso gli occhi di un gatto

Sono cresciuto vivendo con un soriano chiamato Twm. Dico vivere con perché è meno che i miei genitori hanno adottato e più che una notte si è presentato nel loro garage e si è rifiutato di andarsene. Twm aveva un atteggiamento indifferente nei confronti della vita: avrebbe svolto il suo importante lavoro sui gatti senza preoccupazioni a meno che non ci fosse un temporale. Quando Twm aveva bisogno di aiuto, ti fissava in silenzio, adombrando i tuoi passi, finché il suo problema non veniva risolto. (E una volta sistemati, di solito fanno qualcosa di completamente diverso, perché il gatto.) Quindi posso dire con assoluta certezza che se Twm si fosse ritrovato perso in una città popolata da robot, avrebbe semplicemente trovato un posto comodo vicino al suo termosifone e ha aspettato che lo trovassi. Fortunatamente, il gatto titolare di Stray è molto più energico di Twm in questo caso.

Trailer della data di uscita di Stray.

Dopo essere stato separato dalle loro famiglie e intrappolato in una città elettronica, questo gatto cerca una via di fuga: un randagio è quello che immagino una versione cyberpunk di Homeward Bound: The Incredible Journey, ma senza l’inquietante commento della voce umana dell’animale. Dalle fogne ai bassifondi robotici e a un vivace quartiere del centro, la città ha l’aria di una gloria decadente. Le pareti sono ricoperte di graffiti, strane creature con un occhio solo ti attaccano e, a volte, sembra che le telecamere di sicurezza ti seguano in modo molto preciso. È un labirinto di vicoli ed edifici confinati nei posti più angusti, con il più debole barlume di normalità, ma come gatto, è un labirinto che puoi padroneggiare. Ciò che può essere ambientato in un altro gioco – tavoli, stendardi o la più sottile delle sporgenze – ti aiutano ad attraversare il mondo randagio e, se non riesci a superare in astuzia i gatti, è tempo di approfittare della carineria.

READ  Il nuovo Battlefield sarà rivelato il 9 giugno


Avendo visto di recente un’anteprima di 30 minuti, è facile dire che il gatto senza nome è il momento clou di Stray. Che tu stia correndo o dormendo un po’, la dedizione di BlueTwelve Studio nel ricreare l’esperienza di essere un gatto è sempre in mostra. È una ricreazione onesta Sono stato sorpreso di apprendere che gli sviluppatori non hanno utilizzato il motion capture per costruire alcuni dei movimenti del gatto. Anche la decisione di assicurarsi che il salto di ogni gatto riesca automaticamente è stata presa per preservare l’idea degli avatar dei gatti, con il vantaggio in più di facilitare l’esplorazione. Soprattutto, gli sviluppatori hanno catturato la componente più importante di qualsiasi gatto: il caos.

Puoi graffiare mobili e pareti, staccare oggetti dai bordi e miagolare quando vuoi. È persino possibile rovinare la giornata di un robot saltando su un tavolo, interrompendo tutto ciò che sta facendo, prima di voltare le spalle all’arroganza che solo un gatto può avere. Al momento in cui scrivo, non si sa se puoi fare salti mortali mentre corri oltre le porte del bagno mentre strilli come un gatto che appartiene al mio ex coinquilino. Dubito anche fortemente che ci sia una parte in cui torni a casa per scoprire che ora sei seduto in giro per il fine settimana – che di certo non implica il riallineamento dei tuoi piani – dato che giochi come un gatto, ma sto divagando.


Tuttavia, ci sono alcune cose che un gatto non può fare ed è qui che entra in gioco un drone chiamato B-12. Il modo in cui incontra B-12 e il suo passato è attualmente sconosciuto, ma sappiamo che un gatto lo porta in uno zaino, un gatto se vuoi. Il B-12 ha una varietà di funzioni utili, come tenere oggetti, una torcia e memorizzare dati come ricordi da oggetti da collezione che puoi trovare. Soprattutto, il B-12 ha la capacità di comunicare con i robot e di tradurre la loro lingua, entrambi necessari non solo per fuggire dalla città, ma per svelarne i segreti.



Nella demo, abbiamo visto come il gameplay di Stray si divide tra sequenze d’azione frenetiche ed esplorazione della città. Durante questi segmenti di esplorazione, le abilità Cat e B-12 si combinano per indagare sui misteri, come la scomparsa di un robot, che incontra; La natura agile del gatto ti consente di farti strada attraverso la città, mentre il B-12 ti aiuta a raccogliere indizi attraverso le traduzioni e raccogliere oggetti. Lungo il tuo percorso, incontrerai anche enigmi ambientali e linee zip che ti aiuteranno a esplorare ulteriormente la città.


Da quello che abbiamo visto finora, Stray è un gioco per due giocatori: il protagonista è una palla di pan di zenzero, ma sono intrappolati in un miserabile blocco di cemento che cade illuminato da luci al neon luminose. Anche quando il gatto trova rifugio nell’End Village, è costruito su una vasca inquinata. I cittadini vedono l’uomo da lontano, ma da vicino la loro natura meccanicistica è inevitabile. Uno dei segni afferma che sei nella città più sicura del mondo, ma sotto di essa qualcuno ha dipinto: “Corri!” È una città di vicoli disseminati di rifiuti, creature affamate di carne ed enigmi che, nonostante le poche intuizioni che abbiamo, sono davvero interessanti. La città è sempre stata proprietà dei robot? Se no, come sono diventati gli unici abitanti? Perché ci sono le barre quando le teste dei robot con monitor per PC degli anni ’90 non hanno la bocca? Ancora più importante: dove sono esattamente i nostri gatti e quanto sono davvero pericolosi? Trovare la risposta a queste domande sarà nelle tue mani.

Stray uscirà martedì 19 luglio per PC, PlayStation 4 e Playstation 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.