Spiegato dal vivo: un glossario dell’economia globale travagliata, c’è una crisi del riso, sondaggi VP

Caro lettore rapido spiegato,

La National Medicines Regulatory Authority ha autorizzato il vaccino Servavac Serum in India, il primo vaccino quadrivalente contro il papillomavirus umano (qHPV) del paese. È uno sviluppo importante: fornire quella che sarebbe una reale opportunità per eliminare il cancro cervicale (che è prevenibile ma si stima che uccida una donna ogni 8 minuti) nel paese, se facesse parte delle strategie nazionali di vaccinazione contro l’HPV, è più economico di quello attuale vaccini disponibili. Anuradha Mascarenhas ha scritto di HPV e cancro cervicale, dei vaccini esistenti e delle opportunità offerte da Cervavac. Separatamente, Anuna Dutt ha parlato con il dottor Kishore Singh, capo del Delhi State Cancer Institute, che gestisce l’unico programma pubblico indiano di vaccinazione HPV per i bambini delle scuole, per ottenere un’opinione esclusiva di esperti sullo sviluppo. Leggi.

Avendo perso la maggioranza dei suoi rappresentanti nell’Assemblea e nel Parlamento del Maharashtra a causa della fazione guidata dal primo ministro Eknath Shinde, Shiv Sena guidata da Uddhav Thackeray ha chiesto alla Commissione elettorale indiana di ascoltare dalla sua parte prima di decidere sulla proprietà del partito. – L’elezione del simbolo azionario. Cosa succede quando le fazioni in competizione di un partito fanno affermazioni concorrenti sullo stesso simbolo elettorale? Che cosa considera l’ICE prima di prendere una decisione e come ha deciso prima in questi casi? Dai un’occhiata a questa utilissima spiegazione d’attualità di Ritika Chopra.

C’è stata qualche controversia politica questa settimana dopo che il segretariato di Lok Sabha ha pubblicato una raccolta di 50 pagine dispari di parole ritenute inutilizzabili in Parlamento. C’era il sospetto perché l’elenco conteneva parole innocue come abuso, vergogna, tradimento, imbroglio, corruzione, codardia e criminale. Mentre il capo di Lok Sabha Om Birla ha chiarito che nessuna parola viene automaticamente bandita e che il presidente deciderà quali parole saranno rimosse dal registro, c’è un’interessante storia di restrizioni sulla lingua “non parlamentare” in India. Liz Matthew ha scritto delle regole di elaborazione, del processo per fare un elenco di parole ed espressioni proibite e perché il contesto, come altrove, è fondamentale anche in Parlamento.

READ  Apre a Emmitsburg la pizzeria per famiglie | Economia e affari

L’Alta Corte ha lottato duramente per riformare la legge sulla cauzione e ha chiesto al governo di emanare una legislazione speciale in materia sul modello del Regno Unito. Questa è una nota importante, perché i tribunali di tutto il paese sembrano prendere decisioni diverse sulla cauzione in casi che sembravano abbastanza simili. Apurva Vishwanath ha scritto dell’attuale legge sulla cauzione e di ciò che la Corte Suprema aveva affermato in precedenza in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.