Spiegata l’assenza di Gordon Ryan, i grapplers d’élite si dirigono verso l’Italia


L’Honor Submission Challenge ha annunciato la migliore carta per l’Italia

L’Honor Submission Challenge si reca in Italia il 1° luglio 2023 e La promozione ha messo insieme una grande carta piena di concorsi. Protagonista dell’evento è l’evento da 70 kg a 4 uomini, che vedrà una coppia di veterani dell’ADCC Keith Grigorian e Fabrizio Andre, Alessio Sassetti e Owen Jones sfidare due dei migliori concorrenti europei. Sebbene Grigorian e Andre siano i favoriti, i loro avversari sono in grado di causare sconvolgimenti.

In gara c’è anche il compagno di squadra di Andre, Diogo Reyes, che affronta il talento emergente del Regno Unito Jack Sear in un superfight. Numerosi altri grandi nomi sono prenotati per competere nell’evento, con Gion Gracie che affronta Marco Aurelio e Jonadas Gracie che affronta Charles Necromonte. Lucas Alexandre e Jed Hue produrranno senza dubbio anche dei fuochi d’artificio, e ci sarà un sacco di divertimento per tutta la notte.

Gordon Ryan spiega perché non gareggerà nel 2023

Gordon Ryan ha sostenuto per anni il suo caso come il più grande grappler no g del pianeta, e l’ADCC 2022 è il suo momento per negarlo. Sebbene abbia continuato la sua incredibile serie di vittorie fino alla fine dell’anno, deve ancora competere nel 2023. Ryan avrebbe dovuto competere nel suo quarto incontro contro Felipe Pena all’inizio di quest’anno, ma ha dovuto ritirarsi a causa di ciò. Malore pochi giorni prima dell’evento.

Da allora non c’è stato alcun concorso e Ryan ha ora rotto il silenzio per spiegare perché. Poco dopo aver perso la partita con Pena, Ryan ha avuto mal di gola. Ciò ha portato a una recrudescenza dei problemi di stomaco che lo avevano già afflitto per tutta la sua carriera e, durante il suo rinnovo, è stato sottoposto a tonsillectomia e intervento chirurgico per riparare un setto deviato, quindi non è stato possibile fissare una data per il suo ritorno.

READ  Il nuovo spirito più caldo in Italia è il più antico

A Finishers 20 due concorrenti emergenti ottengono colpi di titolo

Finishers 20 ha riportato uno dei concetti più interessanti e unici della promozione presi in prestito dal wrestling professionistico. Questo è il loro secondo evento “Money in the Bank”, in cui un gruppo di concorrenti si sfida in un formato round-robin per il diritto di guadagnare un titolo in quella classe di peso. Questa volta quattro donne hanno gareggiato a 125 libbre e quattro uomini a 185 libbre, con un sacco di supercombattimenti in mezzo.

La migliore prestazione della serata è arrivata senza dubbio dalla giovane Laila Watkins che ha sottomesso tutte e tre le sue avversarie in un totale di cinque minuti per vincere la partita femminile. L’incontro maschile è stato molto più serrato, con Luke Shemos ed Enrique Galarza che hanno entrambi vinto i primi due incontri per sottomissione. Ciò ha dato vita a una finale difficile tra di loro, ma Galarza ha ottenuto un’altra vittoria per sottomissione e un titolo.

I risultati completi dell’evento sono disponibili qui.

Grapplers e combattenti UFC si affrontano in Fury Pro Grappling 7

C’erano un sacco di grandi partite da aspettarsi a Fury Pro Grappling 7, e molti grapplers d’élite erano ansiosi di dare spettacolo all’evento. Kevin Dantzler e J.M. C’è stata una gara frenetica tra l’Olanda, che ha visto Dantzler colpire un ottimo setup al braccio, e Brad Bolton ha ottenuto la sottomissione più veloce della notte con un blocco della caviglia dritto in soli 13 secondi. Il veterano del grappling Fury Pro Andrew Kochel ha fatto una dichiarazione nel suo incontro sottoponendo il peso piuma UFC Bill Algeo con un blocco alla caviglia dritto.

READ  Mark Dumildi ha vinto sull'Italia

La cintura nera del decimo pianeta Rene Souza si è fatto un nome ultimamente, e ha continuato quella corsa presentando il peso medio UFC in arrivo Andre Petrosky con un blocco alla caviglia dritto nell’evento co-principale. L’evento principale è una divertente rivincita tra Joe Pfeiffer e Gerald Meerscherd Dopo che i due hanno combattuto a UFC 287, Meerscherd non è stato in grado di vendicarsi poiché ha perso una decisione unanime a favore del suo avversario.

I risultati completi dell’evento sono disponibili qui.


Vittorie veloci


Angolo della tecnica

Opzioni di presentazione da S-mount

Soffocamento triangolare di Spider Guard

L’affettatrice di polpacci contrasta un takedown con una gamba sola


Meme della settimana


Miriamo a fornire la migliore scrittura di grappling e tecnica su qualsiasi sito di notizie MMA. Se desideri vedere più di questo tipo di lavoro, per favore fallo Iscriviti alla newsletter di Bloody Elbow E scopri come puoi supportare il sito.

Unisciti alla sottoscorta Bloody Elbow!

Supporta Bloody Elbow e ottieni contenuti esclusivi.

Condividi questa storia


Circa l’autore

Alex Lindsay

Alex Lindsay

Alex è stato coinvolto in BJJ e MMA dal 2008 e scrive di entrambi gli sport dal 2019.

Altro dall’autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *