Spagna-Italia 1-0: la Spagna si qualifica agli ottavi di finale di Euro 2024 dopo l'autogol di Calafiore

L'allenatore dell'Italia Luciano Spalletti ha detto questa settimana che voleva che la sua squadra giocasse con stile come se indossasse Giorgio Armani, ma la Spagna ha rubato il codice di abbigliamento.

Giovanni Di Lorenzo ha avuto una serata difficile contro lo spagnolo Williams, che lo ha terrorizzato con la velocità, l'abilità e il coraggio mostrati sul palco principale.

L'occasione più grande per la Spagna è arrivata dalla sinistra, dove Williams, che giocava con Mark Cucurella del Chelsea, ha dominato la partita ed è stato quasi ricompensato quando ha sparato la palla contro la traversa.

In diverse occasioni, Williams e Yamal hanno preso a pugni i loro avversari, ricevendo grida di adulazione da parte dei tifosi spagnoli sugli spalti.

A metà del secondo tempo, Yamal ha brillato e ha ottenuto un assist in apertura Vittoria per 3-0 sulla Croazia, Si è rivolto alla folla e ha agitato le braccia su e giù, un grido di battaglia per aumentare il rumore – e loro hanno risposto.

Il Ct della Spagna Luis de la Fuente ha dichiarato al termine: “Ho visto il potenziale della mia squadra stasera. Quella capacità di fare un lavoro leggero per una squadra di alto livello come l'Italia”.

“L'Italia ha vinto gli Europei tre anni fa e siamo ancora lontani dal vincerli, quindi mi piace il fatto che la gente parli di noi e pensi che possiamo vincere. 1719382520″.

Nonostante l'Italia abbia fatto un grande sforzo e abbia mantenuto il suo livello per tutta la partita, non è riuscita a competere individualmente e ha avuto la fortuna di non subire più gol, ma Donnarumma era in ottima condizione.

READ  Zanetti aiuta Daniel Maldini a brillare in prestito all'Empoli

C'è stata una rivincita tardiva nei minuti finali, quando la Spagna ha iniziato a sentire la stanchezza, con i giocatori che avevano i crampi, e tanto è bastato per dare una spinta ai tifosi italiani.

Ma il subentrato spagnolo Ayoze Perez è andato vicino al gol due volte di seguito, ma il meraviglioso Donnarumma lo ha bloccato.

L'Italia ha ancora molto lavoro da fare per raggiungere la fase a eliminazione diretta, ma la vittoria di misura sull'Albania significa che ha tre punti preziosi e la difesa del titolo è tutt'altro che finita.

“Eravamo costantemente esausti e ci hanno causato problemi: al di là di quanto suggerisce il risultato, non giriamo attorno al can per l'aia”, ha detto il ct dell'Italia Spalletti.

“Non abbiamo giocato un calcio fluido quando abbiamo ripreso palla, abbiamo faticato a tenerla.

“C'era un grande divario in termini di nitidezza e freschezza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *