“Sono sempre aperto a una rimonta”: cosa hanno da dire l’uomo dell’Arsenal e l’ex lettore su un potenziale ritorno del Sunderland

Il Sunderland ha battuto il Rotherham United allo Stadium of Light ieri sera con Ross Stewart che ha segnato due gol insieme a un superbo gol da solista di Jack Clarke, che ha anche aiutato lo scozzese a ottenere una doppietta.

Alla fine del primo tempo, il Sunderland ha confermato i contratti di Joyson Bennett, Edward Michot, Imad Diallo e Abdullah Ba con il quartetto presentato ai tifosi dello Stadium of Light.

Nonostante la raffica di attività di mercoledì, è comprensibile che il Sunderland stia ancora prendendo di mira gli accordi mentre ci dirigiamo verso gli ultimi lanci della finestra, con il direttore sportivo Christian Speakmann che guarda ad ulteriori aggiunte.

HARRISON, NJ – 06 APRILE: Vito Manon #1 del Minnesota United prende il primo posto durante la seconda metà contro i New York Red Bulls alla Red Bull Arena il 6 aprile 2019 a Harrison, nel New Jersey. Red Bull 2-1. (Foto di Elsa/Getty Images)

Alan Nixon, giornalista del quotidiano il Sole, Ha affermato che il Sunderland sta esaminando una possibile mossa per riportare il free agent Vito Magnone a Wearside.

Manon, 34 anni, ha lasciato il club cinque anni fa nel 2017 dopo che i Black Cats hanno subito la retrocessione in campionato sotto David Moyes e da allora ha giocato per Reading e Monaco.

Il Sunderland ha già ingaggiato Alex Bass come prima scelta di riserva Anthony Patterson in questa finestra, ma potrebbe rivolgersi a un boss esperto di Mannone per copertura aggiuntiva e concorrenza.

Manon ha prodotto trofei nel 2014 per portare il Sunderland a una finale storica nella Capital One Cup. Il portiere ha parato diversi rigori sbalorditivi all’Old Trafford contro il Manchester United mandando per la prima volta i Wearsiders nella nuova Wembley.

Il Sunderland starebbe valutando la possibilità di riportare l’ex portiere Vito Magnone allo Stadium of Light quando il club era ancora nella massima serie.

Ha anche affermato che si erano svolte discussioni tra Sunderland e FC Manaco su un accordo. Alcuni media hanno affermato che “fonti vicine all’italiano” avrebbero confermato che è “appassionato” di un possibile ritorno a Wearside.

Ma l’accordo non si è concretizzato e il Sunderland ha firmato invece con Thorbin Hoffmann. “Mi manca la mia seconda casa. Sono nato in Italia ma ho passato gran parte della mia vita in Inghilterra”, ha spiegato Manon lo scorso dicembre.

“Sono sempre aperto a tornare indietro. È stata la mia casa per 13-14 anni. Sono disponibile a saltare su un aereo. Io e la mia famiglia siamo molto abituati alla cultura inglese ed è sicuramente un’opzione per il futuro”.

“Per quanto riguarda il Sunderland, non si sa mai. Se il destino vuole che torni, lo farò. Se non succederà di nuovo, sarò sempre il tifoso numero uno del club”.

Parlando dei suoi sentimenti per il club, Mannone ha aggiunto: “Ero un tifoso quando ero in campo e ora sono un tifoso del club. Fa male vedere cosa è successo al club negli ultimi anni ed è stato davvero sfortunato vedere la serie Netflix (‘Sunderland’ Til I Die). L’ho guardata.” Ma non direi che mi sia piaciuta.

“Alcune storie là fuori – wow. È la verità ma onestamente non ti ha detto tutto quello che è successo al club. Cose del genere non possono sempre dire tutta la verità.

“Fa male guardarlo, ma mostra davvero chi sono i fan del Sunderland e quale fantastico gruppo di fan sono. Nonostante il declino e la sofferenza, sono ancora lì e supportano la squadra”.

READ  Come guardare la Tirreno-Adriatico 2021: trasmissione in diretta della corsa al teatro stellato italiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.