Sono italoamericano

Caro editore:

Sono italoamericano.

Le mie radici sono profonde in un terreno antico, inzuppato dal sole del Mediterraneo e irrigato da puri ruscelli di montagne innevate.

Sono ricco di migliaia di anni di cultura. La mia mano è la mano del costruttore, dell’artista e dell’uomo della terra.

I miei pensieri, sentimenti ed emozioni sono registrati nelle Cronache di Roma, nella poesia di Virgilio, negli scritti di Dante, nelle creazioni di Leonardo da Vinci e Michelangelo e nella filosofia di Benedetto Crocci.

Sono un italoamericano e dal mio vecchio mondo i mari si sono prima estesi al Nuovo Mondo. Sono Cristoforo Colombo. Io, Giovanni Capato, meglio conosciuto nella storia americana come John Cabot, scopritore della terraferma nordamericana. Io, Giovanni da Verrazano, il primo europeo ad esplorare la costa atlantica del Nord America tra la Florida e il New Brunswick, compresa la baia di New York e la baia di Narragansett. io Amerigo Vespucci; Ho dato il mio nome al nuovo mondo, l’America.

Il primo a solcare i Grandi Laghi nel 1679, il fondatore del territorio che divenne lo stato dell’Illinois, il colonizzatore della Louisiana e dell’Arkansas, I Enrico Twente.

Sono Filippo Mazzi, amico di Thomas Jefferson, e il mio trattato sull’uguaglianza degli uomini è stato scritto nella Carta dei diritti. Sono William Baca, il firmatario della Dichiarazione di Indipendenza.

Sono italoamericano. Finanziai la spedizione nel nord-ovest di George Rogers Clark e lo accompagnai attraverso le terre che sarebbero diventate Ohio, Indiana, Illinois, Wisconsin e Michigan. Sono il colonnello Francesco Figo.

Ho tracciato l’Oceano Pacifico dal Messico all’Alaska e alle Filippine. Sono Alessandro Malaspina. Anna Giacomo Beltrami, scopritrice della sorgente del fiume Mississippi nel 1823.

READ  Trevor Noah's $ 27.5 million Bel Air Mansion is a daily show mansion

Hai creato la cupola della capitale degli Stati Uniti. Mi chiamavano l’americano Michelangelo, sono Constantino Brumidi. Io, Archimede Aristides Michael Giacomantonio, nato nel centro di Jersey City, ha scolpito statue di Colombo in Journal Square e a Hobokens Columbus Park, Lincoln The Rail-Splitter e il soldato ferito alla Lincoln High School e il Jersey City Police Memorial del Jersey City Council .

Nel 1904 fondò a San Francisco la Banca d’Italia, oggi nota come Bank of America, il più grande istituto finanziario del mondo. Sono AP Giannini.

Sono Enrico Fermi, il padre della scienza nucleare in America.
Il primo uomo arruolato per vincere la medaglia d’onore nella seconda guerra mondiale, sono John Basilon del New Jersey.

Sono italoamericano. Sono il milione di soldati che hanno prestato servizio negli eserciti americani e le decine di migliaia i cui nomi sono ammucchiati nei cimiteri militari da Guadalcanal al Reno. Sono l’educatore, studioso, giurista e artigiano. Cantante, musicista, artista, leader politico e funzionario del governo. Sono un operaio siderurgico a Pittsburgh, un contadino nell’Imperial Valley della California, un parroco, un uomo d’affari locale, un designer di tessuti a Manhattan, un regista di Hollywood e una casalinga e capofamiglia in migliaia di comunità in tutta l’America.

Sono un americano senza riserve, amo questa terra perché solo chi ne comprende la storia, le sofferenze e le vittorie può amarla e servirla.

Non mi verrà detto che il mio contributo è meno importante di qualsiasi altro contributo americano. Non accetterò che il mio ruolo non sia degno di qualsiasi altro americano.

Sosterrò i valori di questa nazione amata e duratura contro tutti i nemici.

Hai dedicato la mia eredità a questa nazione.

READ  Netflix ordina un dramma del 14° secolo basato sul Decameron di Boccaccio

Sono orgoglioso della mia cultura italiana, della mia eredità e della mia eredità, e continuerò a meritarmela.

Sono italoamericano da sempre.

Nota del redattore: “Sono un italoamericano” di Angelo Bianchi, Esq. , 1982, Già Presidente della Società degli Italiani in America.

giovanni di genio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.