Singer Portable Knocks promotori di spettacoli in Italia

Il cantante in rapida ascesa Portable ha sbattuto contro due promotori di spettacoli in Italia dopo aver perso il suo spettacolo a Padova.

In un post su Instagram alla fine di domenica, lo spettacolo portatile ha definito i promotori non professionali.

Ha rivelato che erano in ritardo per venirlo a prendere all’aeroporto e non avevano prenotato abbastanza hotel per lui e il suo equipaggio.

Il cantante ha dichiarato: “In un fedele sabato, 29 ottobre 2022, sono arrivato all’aeroporto di Venezia (Marco Polo, Italia) alle 16:20 con il mio gruppo da Dusseldorf in Germania e ho aspettato per più di due ore prima che arrivassero i promotori (Blessed Entertainment e Alex Jeffisi). Non potevano pagare la tariffa intera al taxista a meno che il mio manager non pagasse la tariffa.

Secondo lui, quando l’autista è venuto a prenderlo, sono arrivati ​​più tardi del previsto.

“Alex e l’autista sono tornati alle 3:40 del mattino per venirci a prendere. L’autista ha perso il percorso diverse volte e abbiamo trascorso più di due ore e 40 minuti sulla strada invece di 50 minuti.

“Mentre ci avvicinavamo alla sede, abbiamo scoperto che c’erano stati sparatorie, accoltellamenti e incendi dolosi. “Abbiamo ricevuto ripetute chiamate a Jeffisi che non dovevamo venire sul posto e che dovevamo ritirarci a causa della pesante carneficina”, ha detto.

Portable ha anche affermato di essere stato estorto 2000 euro.

Ha detto: “Abbiamo costretto l’autista a fermare l’auto prima di andare nel luogo pericoloso. A nostra insaputa, hanno messo alle strette i loro teppisti, che hanno raccolto le chiavi della macchina e hanno chiesto i 2.000 euro che il mio manager ha dato loro per lasciare la scena incustodita.

READ  Stanley Tucci Searching For Italy arriva su BBC Two e iPlayer questo febbraio | tv

“Jeffizi ha raccolto i soldi, e Alice lo sapeva. I promotori italiani non erano veri promotori, ma truffatori e zoppi.

“Le prostitute sono uomini incivili che hanno preso barche per l’Europa sostenendo di essere promotori. Ho avvertito ogni artista nigeriano di stare lontano da questi cosiddetti promotori con sede in Italia in Nigeria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.