Sigtryggr Star di The Last Kingdom Un bel tributo ad Alexander Drymon dopo il suo debutto | TV e Radio | Spettacolo e televisione

Dopo che le prime due o due stagioni di The Last Kingdom sono state presentate in anteprima su BBC Two, Netflix ha raccolto il resto della serie mentre migliaia di fedeli fan hanno entusiasmato il dramma storico. Dopo un altro spettacolo finale a marzo, l’attore Eysteinn Sigurðarson, che ha interpretato Sigtryggr, ha reso omaggio ad Alexander Drymon in un toccante tributo.

L’ultimo regno è un adattamento cinematografico di una serie di romanzi di Bernard Cornwell.

La serie si è ufficialmente conclusa con un finale dello spettacolo ispirato a tre dei libri dell’autore War of the Wolf, Sword of Kings e Lord of War.

Questo ha seguito la vita di Uhtred Beppanborg (interpretato da Alexander Drymont) mentre lotta con due identità perché era un uomo di origine sassone e di razza danese.

Oltre a interpretare Uhtred, l’attore Dreymon si è anche preso del tempo per imparare una grande abilità dietro gli schermi come regista.

Leggi di più: Gli spettatori della BBC Breakfast sono entusiasti quando danno il benvenuto all’amato conduttore

Di conseguenza, Dreymon ha fatto il suo debutto alla regia nel secondo episodio della puntata finale di The Last Kingdom.

La star di Sigtryggr Eysteinn Sigurðarson, il cui personaggio è apparso nell’episodio, ha sollevato il rischio di lavorare al fianco di Dreymon quando ha fatto un passo indietro rispetto a interpretare Uhtred.

Parlando al podcast di The Screen Chronicles, l’attore ha descritto Dreymon come un “genio”.

“Questo è stato il suo debutto alla regia”, ha aggiunto.

Questo è stato anche un momento emozionante per Alexander Drymon, poiché ha anche parlato dell’opportunità.

READ  Ecco come pianificare tre giorni accattivanti sull'isola di Yas, Abu Dhabi

Ha detto: “Prima di tutto, sono così grato a Carnival per avermi dato questa opportunità e per la fiducia che hanno in me.

“È una produzione enorme con molte parti in movimento, aspetti molto tecnici e ho passato tanto tempo davanti alla telecamera quanto dietro la telecamera, quindi sono stato decisamente gettato nel profondo, ma ne sono totalmente innamorato .”

Dremon ha spiegato: “Sono così grato di essere stato in grado di farlo, non c’è modo di conoscere l’ampiezza delle responsabilità di un regista e cosa significhi sopportarne il peso a meno che tu non lo faccia e penso di saperlo, ma lo so davvero non ne avevo idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.