Significative sanzioni britanniche nella riunione Cobra di prima mattina | Ucraina

Boris Johnson presiederà una riunione del comitato di emergenza a Cobra, nel Regno Unito, martedì mattina per firmare un pacchetto di sanzioni contro la Russia dopo l’occupazione militare dei due stati separatisti nell’est. Ucraina.

Le prime indicazioni erano che il pacchetto avrebbe preso di mira “la complicità nella violazione dell’integrità territoriale dell’Ucraina”, dopo che alle forze russe era stato ordinato di entrare per la prima volta durante la notte nelle regioni separatiste di Donetsk e Luhansk.

Downing Street ha detto che Johnson terrà una riunione di emergenza per discutere della crisi in rapido sviluppo e per concordare ciò che il suo portavoce ha affermato che sarebbe “un pacchetto significativo di sanzioni che sarà introdotto immediatamente”.

Ciò è avvenuto dopo che Johnson ha avuto una telefonata serale con il suo omologo ucraino, Volodymyr Zelensky, e gli ha dato un’indicazione su come il Regno Unito avrebbe aiutato Kiev, senza ricorrere all’intervento militare diretto.

Il Regno Unito è in stretto dialogo con l’Unione Europea e gli Stati Uniti sul lancio di pacchetti di sanzioni coordinate in un ultimo disperato tentativo di dissuadere la Russia da un’invasione. Non era immediatamente chiaro fino a che punto sarebbe caduto Grid.

Martedì sera, fonti del Dipartimento di Stato indicavano che il pacchetto di sanzioni da annunciare martedì sarebbe un primo passo, con ulteriori azioni intraprese se la Russia invadesse l’Ucraina.

Le mosse sono arrivate a tarda notte quando la crisi ucraina si è intensificata dopo che Vladimir Putin ha detto che avrebbe riconosciuto formalmente Donetsk e Luhansk. Subito dopo, il presidente russo ha annunciato di esserlo Comandare le truppe nella zona Quella che ha descritto come una “missione di pace”.

READ  Un aspirante giornalista che ha intervistato il presidente Obama è morto all'età di 11 anni a 23 anni

Johnson ha anche accennato al fatto che il Regno Unito potrebbe inviare più armi in Ucraina. A gennaio, la Gran Bretagna ha inviato 2.000 armi anticarro in Ucraina, con l’obiettivo di assistere le forze armate a Kiev in caso di invasione della Russia. Altri paesi come Stati Uniti, Turchia, Canada e Polonia hanno fornito armi negli ultimi mesi.

Il Regno Unito, insieme agli Stati Uniti, ha inviato più truppe per supportare i membri della NATO nell’est Europa – Ma poiché l’Ucraina non è essa stessa un membro dell’alleanza militare, la Gran Bretagna non impegnerà truppe per combattere qualsiasi invasione russa.

La Gran Bretagna temeva ancora che la Russia sarebbe passata rapidamente dall’occupazione di Donetsk e Luhansk all’invasione dell’Ucraina, con l’obiettivo di circondare la capitale, Kiev, e costringere la sua popolazione ad arrendersi.

La Russia ha accumulato circa 190.000 soldati – con i separatisti che rappresentano altri 30.000.

Dopo aver ricevuto notizie sul movimento delle forze russe, ha detto il ministro degli Affari esteri meno travaturaHa detto di aver parlato con Josep Borrell, l’alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri, dicendo che l’UE e il Regno Unito avevano concordato di “coordinarsi per sanzioni rapide contro il regime di Putin e stare spalla a spalla con l’Ucraina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.